Questo sito contribuisce alla audience de

Cortina 2019, un piano di riqualificazione da 100 milioni

Cortina presenta il dossier per i Mondiali del 2019
Veneto

Cortina 2019, un piano di riqualificazione da 100 milioni

Prosegue l'iter burocratico che consentirà a Cortina d'Ampezzo e alla Regione Veneto di ospitare grandi eventi internazionali, prevista una nuova piscina, la riqualificazione della ex stazione e la pista da bob. La conferenza dei servizi è prevista entro fine giugno. "Nel complesso - spiega l'assessore Adriano Verocai - si tratta del più importante intervento di riqualificazione urbanistica mai visto in Ampezzo: interventi per oltre cento milioni di euro che metteranno Cortina al passo con le nostre più agguerrite concorrenti in campo turistico"

La prima parte degli interventi prevede la ricomposizione dell’area dell'ex stazione ferroviaria, con la costruzione di oltre 550 posti auto interrati, più un piano per la sosta degli autobus; la costruzione di un auditorium, il restauro completo del fabbricato “ex stazione” con destinazione a spazi pubblici. Verrà costruito un vero e proprio Polo culturale, che includerà la biblioteca comunale, spazi espositivi, alcune sale per gli incontri pubblici; il tutto in pieno centro.
Via Marconi verrà in parte interrata, consentendo l’allargamento del centro pedonale.  

Verranno costruiti due nuovi alberghi, di cui uno a Gilardon, che avranno a disposizione volumetrie a destinazione commerciale e residenziale.

E' poi previsto il recupero e la ricostruzione della storica pista di bob, che prevederà nelle vicinanze un nuovo edificio denominato “città dello sport”, sempre in zona Gilardon, che permetterà di ospitare gli atleti delle varie discipline in una struttura dotata di tutte le attrezzature necessarie.

A fine maggio era arrivata anche la conferma della nuova posta "Toni Sailer", un tracciato dedicato allo slalom sul Col Drusciè che, data la larghezza di 80 metri in un primo tempo aveva fatto temere che non fossero soddisfatti i requisiti di compatibilità ambientale.

Entro la fine di giugno 2014 dovrebbe riunirsi la conferenza dei servizi e dare il via ai lavori. "L'iter è stato complesso ed articolato, soprattutto per l'area della ex stazione", conclude l'assessore Verocai, "ma siamo vicini alla fine. Cortina avrà nuovi posti auto in pieno centro e strutture nuove e fruibili da residenti e da turisti. Con i nuovi alberghi si darà poi un impulso notevole al turismo".

2
Consensi sui social