Martedì 21 Novembre, 14:57
Utenti online: 1320
Angelo Bonorino
Angelo Bonorino

foto di Marco Donna

Pista Ventina, dal Plateau Rosa a Cervinia toglie il respiro

ventina

Il ventina è certamente una delle piste più caratteristiche di Cervinia; Non presenta particolari difficoltà, ma eccelle per il suo dislivello: 1430 m. in 11 chilometri di piste movimentati da schuss e muri, diagonali e canalini, che non concedono tregua alle gambe.     Si può accedere tramite la funivia Cimebianche Laghi - Plateau Rosà.
Da qui si può scegliere se andare verso Zermatt o se, appunto, imboccare il ventina.

La pista inizia in vetta al Testa Grigia (Plateau Rosà) a 3480 m., scende poi tra muri, piani e curve, sino ai 2000 metri di altitudine dell'abitato di Breuil-Cervinia. La pista offre diversi panorami stupendi sul Cervino e sulle vette circostanti.

Come raggiungere il tracciato
Il tracciato è servito da una catena di tre impianti di risalita:
1) La cabinovia Breuil-Plan Maison (o in alternativa la parallela funivia, se aperta)
2) La cabinovia Plan Maison-Laghi Cime Bianche (che raggiunge un punto intermedio da cui si può percorrere la seconda parte della pista)
3) La grande funivia panoramica a 140 posti Cime Bianche - Plateau Rosà.

In alternativa ai punti 2 e 3, da Plan Maison è anche possibile raggiungere l'inizio pista utilizzando le tre seggiovie Plan Maison-Fornet-Bontadini, deviare a sinistra vicino al rifugio Teodulo e risalire a Plateau Rosà in territorio svizzero con le ancore del Ghiacciaio (è necessario lo Skipass Internazionale)


la prima S sul Ghiacciaio
Il primo tratto parte alla base del ghiacciaio con una S rovesciata che debutto con un veloce muro dove la neve è sempre in condizioni buone, la temperatura difficilmente consente alla neve di sciogliersi anche durante le ore centrali della giornata.  Nel pomeriggio a causa del forte traffico tendono a formarsi degli accumuli di neve che possono rendere meno piacevole la discesa.  
La parte alta della pista, trovandosi a quote prossime ai 3000 metri, è percorribile per buona parte dell'anno, solitamente da novembre a giugno, ma è possibile che anche a Luglio sia perfettamente sciabile.  A luglio 2013 la pista ventina era perfettamente percorribile fino alla partenza della funivia a Cime Bianche Laghi.

Dal bivio per Valtournenche a Cime Bianche
La pista prosegue con un lungo falsopiano che porta sino al bivio per Valtournenche, ma rimanendo sulla pista Ventina (indicazioni per la pista numero 7) troviamo una successione di brevi muri con curve alternate a destra e sinistra, da cui si può godere di una vista spettacolare sul Cervino. Scendendo ancora sulla destra troviamo il bivio per raggiungere la funivia panoramica per il Plateau e ripercorrere la parte alta della pista.

Verso Cervinia Paese.
La pista segue verso valle con due varianti che confluiscono nella pista che scende in paese a tratti abbastanza impegnativa.
Al passaggio vicino all'arrivo della seggiovia Bardoney siamo quasi in dirittura d'arrivo e si può scegliere la pista più idonea .
La pista principale ti lascia senza fiato ma permette di lasciare correre gli sci e i tratti impegnativi si alternano a tratti dove viene davvero voglia di lasciar correre gli sci, ma attenzione alla neve trasformata!
La pista laterale è adatta a chi è arrivato a questo punto stanco e non vede l'ora di sedersi di nuovo sulla cabinovia

Difficoltà: ROSSA
Lunghezza: 11 Km
Dislivello: 3480m - 2050m

© RIPRODUZIONE RISERVATA