Giovedì 18 Aprile, 18:19
Utenti online: 494
Dimitra Theocharis
Dimitra Theocharis

foto di David Geieregger

VIDEO - Damiano Lenzi e Jakob Herrmann si sono sfidati sul trampolino di Bischofshofen

VIDEO - Damiano Lenzi e Jakob Herrmann si sfidano sul trampolino di Bischofshofen

Una sfida inedita, in un parterre non da poco, quella che ha avuto scena domenica 6 gennaio sui 140 m del trampolino austriaco di Bischofshofen, in occasione della tappa finale del Vierschanzentournee.

Si tratta infatti di una delle più prestigiose e seguite competizioni di salto con gli sci, assieme ai Mondiali e alle Olimpiadi. Una tournée storica che si disputa annualmente dalll'inverno 1952-1953 e comprende due appuntamenti in Germania (Oberstdorf e Garmisch) e altrettanti in Austria (Innsbruck e Bischofshofen).

Non un caso, dunque, che la finale di domenica abbia saputo attirare ben 15000 spettatori paganti, i quali hanno potuto assistere oltre ai salti dal trampolino, ad un’inedita sfida di scialpinismo Up&Down tra il Campione del Mondo di scialpinismo 2017 l'azzurro Damiano Lenzi (C.S.E. e Team Dynafit) e Jakob Herrmann, punta di diamante della nazionale austriaca.

I due si sono sfidati per la prima volta sulle impressionanti pendenze della pista di atterraggio del K 125 (oltre i 32°) risalendo la pista di atterraggio dalla base del Sepp Brandl-Skistation fino al dente del trampolino per poi, dopo un giro di boa, lanciarsi in un’altrettanto ripida discesa libera per un totale di circa tre minuti.

Questa volta si è trattato di una dimostrazione non competitiva del contenuto atletico e tecnico dello scialpinismo "stilizzato a trampolino", ma che sia questa una rampa di lancio per una nuova tipologia di gara?

Certo è che, tra gli sguardi sbalorditi e il tifo caloroso, i due atleti sono sicuramente riusciti ad accendere e impressionare l’intera platea dello stadio di Bischofshofen.

© RIPRODUZIONE RISERVATA