Questo sito contribuisce alla audience de

Sci alpinismo, l'Italia vince ancora in Coppa del Mondo: Davide Magnini super nell'Individual del "Marmotta Trophy"

Foto di Redazione
Info foto

MAURO_MARIOTTI

Sci Alpinismocoppa del mondo 2021/22

Sci alpinismo, l'Italia vince ancora in Coppa del Mondo: Davide Magnini super nell'Individual del "Marmotta Trophy"

In Val Martello il sigillo del trentino, con Alba De Silvestro gran terza nella gara femminile. Ed è tripletta azzurra con le ragazze della categoria U23.

Davide Magnini ha vinto il “Marmotta Trophy”, grazie ad una strepitosa prestazione nell'Individuale maschile della tappa valida anche per la Coppa del Mondo di sci alpinismo, sulle nevi della Val Martello.

Il trentino ha fissato il cronometro sul tempo di 1h38'57”6, battendo la concorrenza dello svizzero Remi Bonnet e del transalpino Xavier Gachet. Tanta Italia tra i primi dieci con Michele Boscacci quarto, Nadir Maguet settimo, Robert Antonioli ottavo e Alex Oberbacher nono. Ottimo terzo posto per Alba De Silvestro nell'Individuale femminile, con la bellunese che si è arresa solamente alla francese Axelle Gachet Mollaret, prima in 1h32'50”1, e alla svedese Tove Alexandersson.

Giulia Murada è arrivata quinta, davanti a Mara Martini ottava con le altre azzurre oltre il quindicesimo posto. Nella categoria U23 femminile tripudio italiano con il podio tutto tricolore grazie alla vittoria di Lisa Moreschini seguita da Samantha Bertolina e Katia Mascherona. Tra gli uomini sul gradino più basso del podio Sebastien Guichardaz, dietro ai due austriaci Paul Verbnjak, primo, e Andreas Mayer. Manuela Pedrana si è assicurata la vittoria nell'individuale femminile U20. La giovane valtellinese si è issata al primo posto col tempo di 1h13'24”6, lasciandosi alle spalle il duo elvetico composto da Thibe Deseyne e Caroline Ulrich.

Noemi Junod ha chiuso invece in quinta posizione, seguita da Silvia Berra al sesto posto e Erika Sanelli al settimo. In campo maschile ottimo terzo Rocco Baldini a circa 3 minuti dal gradino più alto del podio occupato dallo svizzero Thomas Bussard, che ha chiuso in 1h27'21”5. Secondo posto per il francese Anselme Damevin. In casa Italia buone prestazioni anche per Luca Tomasoni e Marco Salvadori, rispettivamente quarto e settimo nell'ordine d'arrivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
31
Consensi sui social