Questo sito contribuisce alla audience de

Gobbe e slopestyle, doppietta dell'Oceania e un Lauzi da sogno: l'azzurro in finale col 7° punteggio

Gobbe e slopestyle, doppietta dell'Oceania
Info foto

Getty Images

Freestylepechino 2022

Gobbe e slopestyle, doppietta dell'Oceania e un Lauzi da sogno: l'azzurro in finale col 7° punteggio

Altre due finali per le specialità del freestyle, con l'Australia vincente grazie a Jakara Anthony e la Nuova Zelanda che festeggia con Zoi Sadowski-Synnott. Lunedì la finale dello slopestyle maschile con Emiliano Lauzi, bravissimo in qualificazione. E l'Italia, grazie ad una rinuncia, aggiunge Elisa Nakab alla squadra per la gara di freeski del 14 febbraio.

E' stata la giornata dell'Oceania a Pechino 2022, con Australia e Nuova Zelanda a festeggiare due titoli per certi versi storici nelle gobbe e nello snowboard slopestyle. Cominciamo da quest'ultimo, visto che in ordine temporale è stato il primo oro assegnato oggi ai Giochi Olimpici. La finalissima femminile ha premiato Zoi Sadowski-Synnott, giovanissima neozelandese classe 2001 capace di una prova straordinaria, con 92,88 di punteggio e quasi 5 punti di margine sulla prima inseguitrice, la statunitense Julia Marino argento davanti all'australiana Tess Coady.

Stati Uniti al secondo posto pure nella finale delle gobbe, sempre per quanto riguarda le ragazze: deluse le grandi favorite, la francese Laffont quarta e la giapponese Kawamura quinta, l'argento è andato a Jaelin Kauf (80,28 pt) tra l'australiana Jakara Anthony, medaglia d'oro con un punteggio di 83,09 pt, e la russa Anastasiia Smirnova, bronzo a quota 77,72.

E' stata però anche la domenica di Emiliano Lauzi, bravissimo nelle qualificazioni dello snowboard slopestyle maschile: il milanese, ormai valdostano d'adozione, ha centrato il pass per la finalissima in programma già lunedì mattina (alle ore 5.00 italiane), con un gran settimo punteggio frutto dei 71,70 punti raccolti con una prima run di grande qualità.

Prima posizione provvisoria per il padrone di casa, il cinese Yimin Su con 86.80 pt, seguito dal canadese Mark McMorris e dallo statunitense Sean Fitzsimons, rispettivamente con 83.30 e 78.76 punti.

E arriva un'altra buona notizia in seno al team azzurro, in questo caso per quanto riguarda il freeski dello slopestyle: Elisa Nakab diventa la 119esima atleta italiana convocata ai Giochi visto che, grazie ad una rinuncia, potrà partecipare alla gara del prossimo 14 febbraio. Arrivo in Cina previsto il 9 febbraio, poi sotto con gli allenamenti al fianco della compagna di squadra e capitana della nazionale, Silvia Bertagna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
5
Consensi sui social