Questo sito contribuisce alla audience de

Milano - Cortina 2026: una petizione contro il rifacimento della pista di Bob

Milano - Cortina 2026: una petizione contro il rifacimento della pista di Bob
Milano Cortina 2026olimpiadi 2026

Milano - Cortina 2026: una petizione contro il rifacimento della pista di Bob

Continuano le polemiche intorno alla pista da Bob di Cortina che era il fiore all'occhiello della candidatura italiana per i Giochi del 2026.

Dopo le modifiche al progetto e gli esposti alla Sovrintendenza, arriva ora la petizione degli abitanti di Cortina contro il rifacimento della pista. 

Come riporta ANSA, si tratta di una lettera-appello sottoscritta da 1.185 cittadini di Cortina D'Ampezzo indirizzata al Presidente del Comitato Olimpico Internazionale, Thomas Bach, che sarà domani a Roma per la consegna al CONI dei collari d'oro. 

L'iniziativa è del "Comitato Civico Cortina" e la richiesta contenuta nel testo è di imporre alla Regione Veneto, al Comune di Cortina e alla Fondazione Milano-Cortina 2026 di rinunciare alla costruzione della pista di bob a Cortina d'Ampezzo perché "non sostenibile nell'aspetto economico e in quello ambientale.".

Sul Corriere del Veneto, la presidente del comitato Marina Menardi spiega: "La pista di bob è ormai un emblema che testimonia come i principi che ispirano l’organizzazione delle Olimpiadi, sostenibilità sociale, economica ed ambientale, possano essere forzati anche contro l’evidenza dei fatti e del buon senso. Il Cio è contrario all’opera, ma la prepotenza politica e l’arroganza dei vertici sportivi nazionali lo stanno mettendo in imbarazzo. È ancora possibile evitare quest’opera inutile ed energivora, spostando le gare altrove con una presa di posizione forte e autorevole del Cio. Realizzare un’ulteriore struttura che, già in partenza, si sa che non verrà sfruttata, è totalmente insensato".

Piccata è la risposta del presidente della regione Veneto Luca Zaia: "Ho il massimo rispetto per le idee di tutti. Vorrei però spiegare che qui non c’è qualcuno che ha capito tutto del mondo e chi non ne ha capito niente e spreca. Se oggi abbiamo le Olimpiadi a Cortina, con una ricaduta già palpabile e un aumento del Pil stimato da prestigiose Università di almeno un miliardo di euro è per la vittoria di una candidatura che aveva come asse portante del dossier proprio il Bob. Ricordo che siamo stati premiati per il progetto di Olimpiadi meno costose, sostenibili, e con un asse portante nel Bob. Con l’ulteriore progetto di estendere il tutto all’intera area dolomitica, oltre Cortina. Faccio queste premesse perchè questo dibattito rischia anche di dar vita a leggende metropolitane”

“Hanno scritto al Cio?". continua Zaia, "ebbene, ora il Cio, che peraltro ha dato vita a questo dibattito tempo addietro, si esprima in modo chiaro e inconfondibile, magari spiegando quali ricadute si avrebbero su Cortina spostando il Bob e quali realizzandolo dove è previsto. Non abbiamo nessun feticismo per le opere pubbliche, solo la volontà di portare avanti un progetto”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
55
Consensi sui social