Questo sito contribuisce alla audience de

Cortina 2026: la Sovrintendenza ferma i lavori della pista di Bob

Cortina 2026: la Sovrintendenza ferma i lavori della pista di Bob
Milano Cortina 2026Pista Bob Cortina

Cortina 2026: la Sovrintendenza ferma i lavori della pista di Bob

Secondo quanto riportato da Il Fatto Quotidiano, in un articolo a firma Giuseppe Pietrobelli, la vecchia pista potrebbe essere riconosciuta di interesse culturale impedendone la modifica.

L'omaggio alla storia olimpica della pista da bob Eugenio Monti potrebbe ritorcersi contro i progetti per le Olimpiadi del 2026. Se da un lato, come riporta l'articolo, una decina di giorni fa. dopo la decisione sul nuovo progetto. l commissario straordinario di Infrastrutture Milano-Cortina 2026, Luigi Valerio Sant’Andrea, aveva pubblicato un avviso pubblico per avviare un’indagine di mercato finalizzata ad individuare i soggetti economici da avviare a una procedura negoziata per lo smantellamento della vecchia pista, proprio questo atto ha fatto avviare alla Soprintendenza la dichiarazione per la procedura di notevole interesse per il patrimonio cultiurale volto a preservare la memoria della comunità e del suo territorio. 

L’articolo 10, comma 3, lettera d, del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggo inserisce nell’elenco dei beni culturali da proteggere anche “le cose immobili e mobili che rivestono un interesse particolarmente importante a causa del loro riferimento con la storia politica, militare, della letteratura, dell’arte, della scienza, della tecnica, dell’industria e della cultura in genere, ovvero quali testimonianze dell’identità e della storia delle istituzioni pubbliche, collettive o religiose”. È a questa dizione che fa riferimento la comunicazione spedita al Comune di Cortina. La pista da bob, con parti ancora esistenti, potrebbe rientrare in questa casistica e quindi non si potrebbe abbattere per sostituirla con una modernissima struttura.

L'effetto dell'avvio della procedura da parte della Sovrintendenza comporta un periodo di salvaguardia che rende intoccabile il bene per 80 giorni mentre possono essere presentate la osservazioni degli interessati.La procedura va definita entro 120 giorni, in ogni caso è prevista la possibilità di ricorso. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
152
Consensi sui social

Ultimi in Sport invernali

Val d'Isère, 8 dicembre 1972 e un esordio leggendario. La nostra intervista a Piero Gros a mezzo secolo di distanza

Val d'Isère, 8 dicembre 1972 e un esordio leggendario. La nostra intervista a Piero Gros a mezzo secolo di distanza

Ricorre un anniversario meraviglioso per la Valanga Azzurra e un campione indimenticabile: al debutto assoluto in Coppa del Mondo, un 18enne piemontese scrive la storia vincendo il gigante del Critérium de la Première Neige, ripetendosi 9 giorni più tardi a Campiglio in slalom, di nuovo con un pettorale altissimo. Abbiamo raggiunto il campione olimpico per farci raccontare, 50 anni dopo, la genesi di quel giorno che darà il via ad una carriera formidabile: Ho capito di andar forte tre mesi prima allo Stelvio con Thoeni, ma non pensavo neppure lontanatamente di potermi giocare la vittoria. Neppure dopo quella 1^ manche....