Questo sito contribuisce alla audience de

Il nuovo Raptor al centro del collezione scarponi Head 2020/2021

Scarponiinverno 2021

Il nuovo Raptor al centro del collezione scarponi Head 2020/2021

Con la gamma Raptor WRC, Head raggiunge un equilibrio perfetto tra prestazione e fit ottenendo una scarpa sempre più precisa. A prova di atleta.

A guidare lo sviluppo dei nuovi prodotti Head per l'inverno 2020/2021 sono tecnica e fit di precisione. Quindi performance. Grazie all'utilizzo di tecnologie innovative e di materiali all'avanguardia Head, con la voce di Camilla Alfieri, responsabile Comunicazione Italia, ci racconta le principali novità per la prossima stagione.

 “Il 'mondo' Raptor ha dato in questi anni grandissimi risultati e per il prossimo inverno abbiamo sviluppato un rinnovamento completo, dedicato agli agonisti, che riguarda la linea Racing. I modelli B e R, che hanno fatto la storia del Raptor, lasceranno spazio al modello nuovo: il Raptor WCR, la scarpa che attualmente 'corre' ai piedi degli atleti di Coppa del Mondo. Si tratta di uno scarpone nuovo, sia nella struttura sia nelle plastiche, perché le esigenze degli atleti sono in continua evoluzione e l’esigenza è quella di avere plastiche sempre più morbide ma con le dovute caratteristiche di reattività, necessarie per certi tipi di neve e pendii”.

La gamma Raptor parte dal WCR2, la linea un po’ più “rigida”, e arriva al WCR5, quella destinata agli atleti Junior perché disegnata con un gambetto più basso.

“Oltre alle plastiche l’innovazione riguarda anche i lembi più stretti, per consentire una maggiore precisione e permettere alle plastiche di lavorare in modo “intelligente” limitando la torsione del puntale. Altra novità applicata al mondo Racing è la scarpetta Liquid Fit. Durante la giornata di sci i volumi dello scarpone possono modificarsi a causa di temperature e sforzi; la tecnologia Liquid Fit interviene riducendo questo problema. All'interno dello scarpone, nella scarpetta per la precisione, ci sono delle "sacche" capaci di accogliere uno speciale liquido paraffinico. Questo particolare gel, va a prendere la forma della caviglia e, rimanendo sempre nello stato fluido, contribuisce a mantenere costanti i volumi di alloggiamento malleolare. La 'carica' del Liquid Fit può essere aumentata o diminuita a seconda dell'uso dello scarpone ottenendo le prestazioni e il comfort tipico dell'iniezione ma senza incorrere nei classici rischi che essa comporta".

 

#HEADWHATSYOURLIMIT
© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social