Questo sito contribuisce alla audience de

Fischer presenta gli scarponi 2020/21, volume e performance a portata di piede

Scarponiinverno 2021

Fischer presenta gli scarponi 2020/21, volume e performance a portata di piede

Volume e performance a portata di piede grazie al nuovo concetto Fischer i-Fit Multilast System introdotto per la gamma RC4 The Curve.


Linea di scarponi riconfermati per la casa Austriaca che oltre all’ampia possibilità di personalizzazione, alla calzata molto avvolgente e alla grande precisione dei suoi prodotti, introduce un'interessante novità a livello di last.

Da sempre fra le top dello sci alpinismo grazie all’innovazione continua e all’adozione di tecnologie sempre all’avanguardia, l’azienda è fra le più apprezzate dagli atleti professionisti grazie ai quali, attraverso un costante scambio di confronti, ha sviluppato soluzioni sempre un passo avanti, anticipando nel tempo le future tendenze.

Marco David, del team Oberalp, ci spiega il nuovo concetto introdotto sugli scarponi della gamma RC4 The Curve. “Il Fischer i-Fit Multilast System: il concetto dei tre volumi, Low Volume, Mid Volume e High Volume che si incrociano ai vari livelli di performances, Race, High, Multi e Sports. Sulla base di questa matrice saremo in grado di individuare lo scarpone perfetto mixando volume e performance per arrivare alla massima precisione. Sulla linea RC4 The Curve, già conosciuta dalle passate stagioni, abbiamo declinato i tre volumi: il modello The Curve GT Low Volume, il The Curve Mid Volume e il The Curve High Volume. Tutti gli scarponi saranno premontati con il GripWalk e avranno la stessa colorazione in tutti e tre i volumi”.

#FISCHERSKI
© RIPRODUZIONE RISERVATA
26
Consensi sui social

Si parla ancora di Scarponi

Scarponi

Scarponi Rossignol Hero 2020/2021, i colori della vittoria

Giorgia Motta, Sabato 28 Marzo, 09:32
Scarponi

Il nuovo Raptor al centro del collezione scarponi Head 2020/2021

Giorgia Motta, Venerdì 27 Marzo, 09:54
Scarponi

Il nuovo DRS tra le novità 2020/21 di Dalbello

Giorgia Motta, Lunedì 23 Marzo