Questo sito contribuisce alla audience de

Un febbraio da favola per Rossignol: dai Giochi Olimpici una pioggia di medaglie per la "Band of Heroes"

Foto di Redazione
Info foto

Getty Images

Aziendela realtà

Un febbraio da favola per Rossignol: dai Giochi Olimpici una pioggia di medaglie per la "Band of Heroes"

Numeri da record con le 8 medaglie individuali a Pechino 2022, seguite dalla doppietta di Kristoffersen in CdM a Garmisch. Ed ecco poi arrivare la coppa di super-g con Federica Brignone...

Un mese di febbraio da favola per la “Band of Heroes”, ovvero il team degli atleti targati Rossignol, grandi protagonisti non solo nello sci alpino ai recenti Giochi Olimpici.

Aggiungendoci anche la doppietta messa a segno da Henrik Kristoffersen negli slalom di Coppa del Mondo dello scorso fine mese a Garmisch-Partenkirchen, parliamo di 31 podi con 8 vittorie e un bottino storico di 8 medaglie individuali nello sci alpino a Pechino 2022, di cui 2 d'oro grazie a Petra Vlhova e Michelle Gisin, nonché il titolo nel team event con l'Austria di Katharina Liensberger in trionfo.

E dall'accoppiata biathlon e fondo, sono arrivati 21 piazzamenti in top 3, oltre all'argento di Chloe Trespeuch nella gara individuale femminile di snowboard cross.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
72
Consensi sui social

Si parla ancora di Aziende

Aziende

Rossignol Group, in forte crescita nel 2021/22, investe sulla sostenibilità

Redazione Materiali, Martedì 22 Marzo 2022
Abbigliamento da sci

Colmar rinnova con la Francia: l'azienda monzese al fianco di Pinturault & Co. sino al 2026

Redazione Materiali, Venerdì 10 Dicembre 2021
Aziende

Rinascente e Rossignol portano il boot-fitting in Piazza Duomo

Press Release, Giovedì 2 Dicembre 2021
Aziende

LEKI piange la scomparsa della titolare Waltraud Lenhart

Press Release, Giovedì 22 Aprile 2021

Più letti in Materiali Aziende

Assosport: La stagione invernale per la sport industry Italiana si chiude con un bilancio decisamente positivo

Assosport: La stagione invernale per la sport industry Italiana si chiude con un bilancio decisamente positivo

Prima ancora che cominciasse, l’avevano già ribattezzata la stagione sciistica della “ripartenza” e ora che sta volgendo al termine, è finalmente possibile tracciare un primo bilancio sul suo andamento effettivo.  Da marzo 2020 e fino a tutto il 2021, l’emergenza Covid aveva di fatto azzerato ogni attività, imponendo una chiusura prolungata pesantissima per l’economia del settore. Salutato come l’anno della rinascita, il 2022 non ha deluso le aspettative e, al netto di alcune criticità, si segnala per il trend decisamente in salita rispetto agli ultimi due anni.