Questo sito contribuisce alla audience de

Anticipazioni 2015/16: Head, l'allround e il graphene

Sci e Attacchi

Anticipazioni 2015/16: Head, l'allround e il graphene

Head per la stagione che sta per incominciare ha in pancia importanti novità, che non si concentrano solo sulla gamma race ma vanno a rivoluzionare la gamma allround, ossia gli sci per il pubblico più ampio, portando nuovi standard nella categoria. Ai nostri microfoni l’AD di Head Italia Corrado Macciò e Stefano Silvestri.

Corrado Macciò ci ha raccontato come Head ha vissuto la stagione 2015, caratterizzata da una forte mancanza di neve fino a Natale, riscontrando tuttavia come la voglia di sci e di divertimento sulla neve non sia mancata nemmeno questa volta.

La punta di diamante della nuova produzione Head è sicuramente l’iSpeed Pro: uno sci nato dall’upgrade del vecchio iSpeed, realizzato con la struttura di Coppa del Mondo, una nuova piastra e nuovi fianchi, il tutto per elevare il livello di prestazione, mantenendo un raggio di curva e sciancratura a livelli da utente evoluto e non atleta.

Nella gamma allround e allmountain troviamo invece largo uso del materiale innovativo di cui Head ha acquistato i diritti in esclusiva per la produzione di sci: il Graphene.
Troviamo la nuova linea Instinct, una gamma “allride” per il grande pubblico, con sci che diventano sempre più facili e che al contempo regalano più fiducia sugli spigoli. Il risultato è stato ottenuto cambiando la costruzione dello sci e alleggerendolo. Si è ridotto lo spessore del centro, inserendo il Graphene, regalando così una grande rapidità di inversione grazie alla possibilità di flettere meglio lo sci. La struttura è stata invece rinforzata e fatta più spessa in punta e coda, per spatole più presenti sulla neve e uno svincolo più sicuro.

Rinnovati anche i Monster, la serie “suv” di Head, ossia allmountain con grandi escursioni in fresca. Nelle misure più importanti, quelle che prevedono un utilizzo in prevalenza fuori pista, lo sci è stato rinforzato centro e scaricato alle estremità, così da renderlo più flessibile e leggero grazie all’utilizzo del Graphene in spatola, per una migliore galleggiabilità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social