Questo sito contribuisce alla audience de

Friuli Venezia Giulia, ecco quali sono le piste aperte dal 2 al 7 gennaio

Piancavallo
Info foto

Gionco Communication

Friuli Venezia GiuliaTURISMO

Friuli Venezia Giulia, ecco quali sono le piste aperte dal 2 al 7 gennaio

Un aggiornamento sulle piste dei comprensori del Friuli Venezia Giulia aperte dal 2 al 7 gennaio.

Grazie alle basse temperature registrate negli ultimi giorni è stato possibile innevare artificialmente e aprire quasi tutte le piste dei poli regionali. Questa settimana si scia infatti su tutte le piste dei poli di Sella Nevea-Kanin e Zoncolan ed è aperta totalmente anche la celebre pista Di Prampero a Tarvisio. Inoltre in questi giorni, sulle piste dei poli sciistici del Friuli Venezia Giulia, si stanno allenando alcuni atleti della squadra nazionale italiana e di squadre internazionali di sci alpino in vista dello slalom speciale di Zagabria che si terrà il 4 e 5 gennaio: sul comprensorio dello Zoncolan si allenano da oggi fino al 4 gennaio gli atleti della squadra nazionale italiana maschile, mentre a Tarvisio si allenano le ragazze delle squadre nazionali canadese, slovena e la tarvisiana Lara Della Mea, atleta della squadra nazionale italiana.

 I DETTAGLI DELLE PISTE APERTE

Sella Nevea – Kanin: aperti tutti gli impianti di risalita e tutte le piste. Assicurati i collegamenti con la Slovenia e per gli appassionati dello sci di fondo aperta la Pista Prevala.

Zoncolan: il comprensorio è tutto aperto con la sola eccezione dei campi scuola Madessa e Cjalcenal. Sono inoltri aperti l’Arena Freestyle e il nuovo tappeto che agevola il collegamento dai parcheggi al demanio sciabile.

Tarvisio: sono aperti tutti gli impianti di risalita e si scia sull’intero tracciato della pista Di Prampero, servita dalla telecabina del Monte Lussari. Garantita anche l’apertura di quasi tutte le piste dell’area Duca d’Aosta, con l’eccezione delle piste A, B e c2. È aperto anche il bob su rotaia e l’area dedicata alle slitte del parco giochi sulla Piana dell’Angelo. Per gli appassionati dello sci di fondo è aperto un anello di 1,3km presso l’Arena Paruzzi.

Piancavallo: sono aperti tutti gli impianti di risalita e gran parte delle piste con l’eccezione dei tracciati Sauc, Salomon e dello snowpark. Sono aperti anche Nevelandia, il bob su rotaia e 500 metri ad anello per lo sci di fondo. Se le condizioni meteo lo permetteranno nei prossimi giorni verranno aperte altre piste.

Sappada: aperti buona parte degli impianti con le sole eccezioni delle seggiovie Miravalle e Hochbolt. Sul fronte piste si può sciare sulle Monte Siera Turistica, Creta Forata, Taisa, Pian dei Nidi, Eiben Col dei Mughi Nazionale, Monte Siera Nazionale e Turistica. Aperti anche la pista per bambini Campo scuola Campetti 1 e 2 e Nevelandia. Per quanto riguarda lo sci di fondo è garantito un anello di 5km a Cima Sappada, mentre nello Stadio del Fondo sarà aperto un tracciato di 3,3 km.

Sauris - Forni di Sopra: a Sauris di Sotto è disponibile la pista Campo scuola servita dal tappeto. Nell’area Varmost di Forni di Sopra sono aperti tutti gli impianti di risalita e tutte le piste, con la sola eccezione della pista Varmost 1 per la discesa a fondovalle. Nell’area Davost, sono aperte tutte le piste per principianti ed è in preparazione la pista Cimacuta. In località Santaviela è aperto un anello di 1300 metri per la pratica dello sci di fondo. Aperto pure il Fantasy Snow Park con la sua area giochi caratterizzata dai gonfiabili e dalla pista di slittino/bob.

GLI EVENTI DAL 2 AL 7 GENNAIO

Forni Avoltri ospita i Campionati italiani giovanili e la Coppa Italia fiocchi di biathlon

Sabato 4 e domenica 5 gennaio nel Carnia Arena International Biathlon Centre di Forni Avoltri vanno in scena i Campionati italiani assoluti di biathlon validi per le categorie: Aspiranti, Giovani e Juniores. Una competizione di assoluto rilievo arricchita dalla presenza di diversi atleti della nazionale italiana di Coppa del Mondo che hanno deciso di utilizzare la manifestazione organizzata dall’ASD Monte Coglians e dallo Sci Cai Trieste ASD e valida anche per il circuito di Coppa Italia Fiocchi seniores, come banco di prova per i prossimi appuntamenti internazionali. Alla Carnia Arena di Forni Avoltri infatti, scendono in gara la sappadina Lisa Vittozzi argento mondiale in carica nell’individuale, il carnico Giuseppe Montello e le nazionali azzurre Nicole Gontier, Federica Sanfilippo e Alexia Runggaldier. Appuntamento dunque per le ore 09.30 di sabato 4 gennaio con le prove sprint, domenica 5 gennaio invece a partire dalle 09.30 partiranno le gare ad inseguimento.

Borghi e Presepi

Fino al 6 gennaio è possibile ammirare gli splendidi presepi ambientati nel borgo di Sutrio, ai piedi del monte Zoncolan, attraverso un percorso che porta alla riscoperta di cortili, loggiati e cantine delle case più caratteristiche. I presepi esposti non sono stati realizzati solo dagli artigiani di Sutrio e di altri paesi della Carnia, ma anche da artigiani provenienti da regioni italiane come Alto Adige e Veneto, e straniere, come Slovenia e Carinzia. A fare da cornice alla rassegna, poi, sono in programma un caratteristico mercatino dell’artigianato, scene di Presepe vivente con rappresentazioni dei vari momenti della Natività, degustazione di specialità tradizionali, musica e molto altro ancora.

Poffabro: Presepe tra i Presepi

Annoverato da anni tra i “Borghi più belli d’Italia”, il paesino del Val Colvera ospita una rassegna di presepi tra le più belle della penisola, aprendo i suoi cinquecenteschi edifici per ospitare su davanzali, giardini e corti oltre un centinaio di presepi in esposizione per tutto il periodo natalizio. Alcuni raggiungono dimensioni ragguardevoli, altri sono accolti in scenografie fantasiose: un minuscolo pentolino in rame, una radice d’albero, una pagnotta che culla al suo interno un piccolissimo Gesù.
Il tutto si snoda in una suggestiva ambientazione, quasi fiabesca, con decorazioni di frutta, fiori e legno, musiche natalizie e luci soffuse, capaci di incantare ogni anno oltre ventimila visitatori e trasformare il paesino, adagiato dolcemente sulle falde del monte, in un presepe anch’esso, da qui il nome della manifestazione “Poffabro: Presepe tra i Presepi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
20
Consensi sui social