Questo sito contribuisce alla audience de

Parte da Quebec City la stagione 2015/2016 del Red Bull Crashed Ice. Scott Croxall riuscirà a confermarsi?

Parte da Quebec City la stagione 2015/2016 del Red Bull Crashed Ice. Scott Croxall riuscirà a confermarsi?
Info foto

Getty Images

FreestyleRed Bull Crashed Ice

Parte da Quebec City la stagione 2015/2016 del Red Bull Crashed Ice. Scott Croxall riuscirà a confermarsi?

Prenderà il via questo fine settimana la settima edizione del campionato mondiale di ice cross downhill. Spetterà a Quebec City, capitale della provincia canadese del Quebec, l'onore di dare il via alla nuova stagione del Red Bull Crashed Ice.  

Il 2015 è stato un anno di fondamentale importanza per l'ice cross downhill con la nascita dell'All Terrain Skate Cross (ATSX) Federation, l'organizzazione internazionale fondata per promuovere e istituire regole e linee guida per gli sport da discesa su pattini in tutto il mondo, che si occuperà dell'organizzazione di tutti gli eventi della disciplina.

Dopo l'avvio di stagione in terra canadese, bisognerà attendere l'inizio del 2016 per il secondo evento, che si svolgerà all'Olympiapark di Monaco di Baviera, sede della prima gara della storia valida per il Campionato Mondiale il 16 gennaio 2010.

Successivamente, sarà la volta della prima tappa di sempre a Jyväskylä, che la scorsa stagione ha ospitato una gara di Riders Cup e può vantare il tracciato più lungo nella storia dell'ice cross downhill con oltre 600 metri di lunghezza di ghiaccio naturale.

L'ultima gara si terrà nel weekend del 26 e 27 febbraio e sarà quella di Saint Paul, Minnesota, città inclusa per il quinto anno consecutivo nel calendario iridato.

Calendario Red Bull Crashed Ice 2015/16:

27-28/11/2015: Quebec City, Canada

08-09/01/2016: Monaco di Baviera, Germania

29-30/01/2016: Jyväskylä, Finlandia

26-27/02/2016: Saint Paul, Minnesota, USA

Ognuna delle quattro prove assegnerà punti valevoli per il Campionato Mondiale ai primi cento classificati. Il vincitore otterrà 1000 punti, il secondo 800, il terzo 600, il quarto 500, fino ad arrivare al centesimo classificato che otterrà 0.5 punti.

Il campione del mondo in carica è il canadese Scott Croxall (venticinque anni da compiere il prossimo 5 dicembre), che la scorsa stagione ha trionfato in due gare sulle quattro disputate e il cui obiettivo stagionale è quello di essere il primo atleta in grado di difendere il proprio titolo mondiale, dato che nelle sei precedenti edizioni della manifestazione iridata ci sono stati sei vincitori diversi.

Gli altri favoriti al successo finale sono soprattutto Kyle Croxall, fratello maggiore di Scott e già campione del mondo nel 2012, l'austriaco Marco Dallago, vincitore del titolo iridato nel 2014, i gemelli terribili Dean e Dylan Moriarity, anche loro canadesi e dotati di una partenza formidabile, e lo statunitense Cameron Naasz, vincitore l'anno scorso della gara di chiusura a Edmonton.

Questo l'albo d'oro dei vincitori del titolo mondiale:

2010: Martin Niefnecker, Germania

2011: Arttu Pihlainen, Finlandia

2012: Kyle Croxall, Canada

2013: Derek Wedge, Svizzera

2014: Marco Dallago, Austria

2015: Scott Croxall, Canada.

I punti valevoli per la classifica generale, però, non vengono assegnati solamente dalle quattro prove del Red Bull Crashed Ice, ma anche dalle gare della Riders Cup, manifestazione nata la scorsa stagione con l'intento di rendere lo sport accessibile ad un maggior numero di atleti. Le gare di questa Coppa sono aumentate dalle quattro della stagione 2015 alle sei di quest'anno, e ognuna di queste assegnerà punti pesanti ai fini della conquista del titolo iridato ai primi sessantaquattro atleti classificati. Il vincitore otterrà 250 punti, mentre il sessantaquattresimo solo 1.

Per stabilire il prossimo campione del mondo si terrà conto dei tre migliori risultati ottenuti nelle prove del Red Bull Crashed Ice e dei tre migliori risultati fatti registrare nelle gare della Riders Cup.

Un'altra novità di quest'anno è che in tutti e quattro gli eventi del Red Bull Crashed Ice si disputeranno anche le gare che assegneranno il primo titolo mondiale femminile della storia. La grande favorita alla vittoria iridata è la trentaduenne finlandese Salla Kyhälä, che negli ultimi anni ha dettato legge tra le donne.

Verranno assegnate anche la Euro Cup e la Can-Am Cup. L'Euro Cup andrà all'atleta che avrà ottenuto più punti considerando solo le due gare del Red Bull Crashed Ice e le tre della Riders Cup che si terranno in Europa, mentre per la Can-Am Cup verranno considerati solo i punti ottenuti nelle gare che si disputeranno in Canada e negli Stati Uniti.

In questa stagione avranno luogo anche i primi campionati nazionali, i cui risultati varranno per il world ranking. Nel fine settimana che va dal 14 al 16 gennaio, a Mosca ci sarà il campionato nazionale russo.   

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social