Questo sito contribuisce alla audience de

Azzurri, siete meravigliosi: l'Italia dello skicross non si ferma più ed è bronzo con Tomasoni-Galli!

Foto di Redazione
Info foto

2023 Getty Images

Freestylecampionati del mondo 2023

Azzurri, siete meravigliosi: l'Italia dello skicross non si ferma più ed è bronzo con Tomasoni-Galli!

A Bakuriani una giornata storica per l'intero movimento: dopo l'oro mondiale di Deromedis, ecco un'altra medaglia nella prova a squadre dominata dalla Svezia di David Mobaerg e della gigantesca Sandra Naeslund, al bis in poche ore.

Mai sul podio nella storia dello skicross iridato, due medaglie nel giro di pochissime ore.

Straordinario quanto fatto dagli azzurri ai campionati del mondo di Bakuriani, con il leggendario titolo di Simone Deromedis nella gara maschile che ha avuto una replica nel bellissimo bronzo portato a casa da Federico Tomasoni, già gran 6° nella sfida individuale del mattino a Bakuriani, e Jole Galli, con la livignasca uscita delusa e capace di riscattarsi per un podio dal valore pesantissimo, considerata anche la qualità dei rivali.

La gara a squadre che ha chiuso la rassegna iridata dello skicross, infatti, è stata vinta da due fuoriclasse come David Mobaerg e Sandra Naeslund, che hanno portato un altro oro alla Svezia dopo quello della dominatrice del circuito femminile. L'argento è finito al collo dei canadesi, con Reece Howden e Marielle Thompson, delusissimi per il piazzamento ai piedi del podio nelle gare individuali, che hanno preceduto appunto i due azzurri e la compagine francese, con Duplessis e Berger Sabbatel quarti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
1k
Consensi sui social

Ultimi in Sport invernali

Il clamoroso ritorno di Hirscher (con l'Olanda) diventa realtà: la federsci austriaca ha approvato il cambio di nazionalità

Il clamoroso ritorno di Hirscher (con l'Olanda) diventa realtà: la federsci austriaca ha approvato il cambio di nazionalità

La conferma ufficiale dal segretario generale dell'OESV, Christian Scherer: Abbiamo offerto a Marcel le migliori condizioni possibili, ma la sua scelta è quella di gareggiare per la federazione olandese. Ha fatto tanto per lo sci austriaco e anche per questo abbiamo approvato all'unanimità la richiesta. L'asso salisburghese in Nuova Zelanda la prossima estate per ripartire a livello agonistico, anche se nel mirino c'è solo una stagione e il Mondiale di Saalbach.