Questo sito contribuisce alla audience de

Freeride World Tour 2016: è tempo di finale. Ecco i risultati e il replay della gara di ieri in Alaska

Freeride World Tour 2016: è tempo di finale. Ecco i risultati e il replay della gara di ieri in Alaska
FreerideFreerideWTour

Freeride World Tour 2016: è tempo di finale. Ecco i risultati e il replay della gara di ieri in Alaska

Si è svolta ieri in condizioni perfette la semifinale del FWT ad Haines, Alaska, su una impervia e remota facciata gara alta più di 600m sulle montagne Chilkat accessibile solo via elicottero. Dopo una settimana di attesa con tempo avverso, neve costante, nubi basse e pessima visibilità, il cielo si è finalmente aperto e ha rivelato le condizioni perfette del terreno di gara, a una 50ina di chilometri da Haines, con neve più che abbondante anche considerando di essere in Alaska.

Un problema tecnico con la comunicazione satellitare ci ha purtroppo impedito di seguire la semifinale in live streaming come l’organizzazione ci aveva abituato.

Il replay è però ora disponibile su Neveitalia a fondo articolo

Sammy Luebke (USA), data la differenza punti, è già stato incoronato campione del mondo dello Snowboard freeride, mentre nelle altre categorie non è ancora detta l’ultima parola ed i 28 atleti che hanno passato il turno si daranno filo da torcere all’ Xtreme Verbier in Svizzera il prossimo 2 aprile.

Ecco tutti i risultati:

Snowboard Maschile
Si qualificano per l’Xtreme Verbier, Svizzera:

1- Sammy Luebke (USA) – 7200
2- Jonathan Penfield (CAN) – 5290
3- Ralph Backstrom (USA) – 5235
4- Camille Armand (FRA) – 5070
5- Florian Orley (AUT) – 5060
6- Christopher Galvin (USA) – 4735

Il local Ryland Bell (USA – 1st) si è aggiudicato la tappa a voto unanime, con una run da campione condotta con aggressività e contornata di due spettacolari 360°. Ciònonostante la news del giorno è sicuramente che Sammy Luebke’s (USA – 2nd), ha messo in cassaforte il titolo di campione del mondo dall’alto della classifica con i suoi 7200 punti. Sfortunatamente per Flo Orley (AUT – 3rd) la sua ottima gara è stata fortemente penalizzata dalla caduta alla fine, risultando in un terzo posto.


Sci Maschile:
Si qualificano per l’Xtreme Verbier, Svizzera:

1- Loïc Collomb-Patton (FRA) – 6900
2- Logan Pehota (CAN) – 6500
3- Fabio Studer (AUT) – 5280
4- Kristofer Turdell (SWE) – 4815
5- Léo Slemett (FRA) – 4780
6- Reine Barkered (SWE) – 4560
7- Felix Wiemers (GER) – 4500
8- Stefan Hausl (AUT) – 4300
9- Jérémie Heitz (SUI) – 4295
10- Ivan Malakhov (RUS) – 4275
11- Dennis Risvoll (NOR) – 4090
12- Drew Tabke (USA) – 3955

Logan Pehota (CAN – 1st) si aggiudica il primo posto senza sorpese, continuando una stagione iniziata e portata avanti senza errori e con tecnica sciistica impeccabile. Quando si parla di big-lines si tira sicuramente in causa il francese Loïc Collomb-Patton (FRA – 2nd), che anche ieri non si è smentito con una gara straordinaria. Il secondo posto non gli garantisce però il titolo di campione nonostante la sua posizione in classifica, si dovrà attendere la gara finale a Verbier per dire l’ultima parola. Terzo Drew Tabke (USA – 3rd), con una linea innovativa e una buona selezione di air.


Snowboard Femminile
Si qualificano per l’Xtreme Verbier, Svizzera:

1- Anne-Flore Marxer (FRA/SUI) – 7200
2- Estelle Balet (SUI) – 6900
3- Marion Haerty (FRA) – 6160
4- Elodie Mouthon (FRA) - 5580

La battaglia in corso tra le due atlete svizzere Anne-Flore Marxer (SUI –1st) e Estelle Balet (SUI – 2ND) non si è ancora giunta al termine nonostante la linea creativa scelta dalla prima sul podio e la gara aggressiva condotta dalla Balet. Run impressionante di Marion Haerty’s (FRA – 3rd) sulla parte alta del ripido muro iniziale, che le sarebbe sicuramente valsa un primo posto se non fosse caduta nella parte inferiore.

Sci Femminile
Si qualificano per l’Xtreme Verbier, Svizzera:

1- Eva Walkner (AUT) - 7200
2- Arianna Tricomi (ITA) - 6280
3- Matilda Rapaport (SWE) - 5805
4- Jaclyn Paaso (USA) - 5755
5- Nadine Wallner (AUT) - 4955
6- Evelina Nilsson (SWE) - 4735

Eva Walkner (AUT – 1st) è un passo più vicina al titolo mondiale e si aggiudica anche questa gara apponendo il suo marchio di fabbrica. Matilda Rapaport (SWE – 2nd) ha dimostrato grande maestria del terreno di gara e capacità tecniche a coronamento di un grande finale di stagione. La nostra connazionale Arianna Tricomi (ITA – 3rd) ha forse osato un pò troppo spingendo più di tutte con le figure aeree ma dimostrando poco controllo della linea sul fondo.


Occhi puntati sulla Svizzera adesso che dei 31 atleti in gara solo 28 hanno passato la selezione finale
e potranno competere all’Xtreme Verbier, dove verranno considerati i migliori tre risultati della stagione per determinare i nuovi campioni del mondo del freeride. La gara è prevista per il 2 aprile e i lettori di Neveitalia potranno seguirla in live streaming dal sito.

Ecco il replay completo della gara:

Video : Replay Live Webcast- Haines Alaska - Swatch Freeride World Tour 2016

FREERIDEWTOUR
© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social