Mercoledì 22 Novembre, 6:45
Utenti online: 449
La sicurezza sugli sci prima di tutto!
Valentina Graziosi
Valentina Graziosi
Redazione, produzioni video

Sciare sicuri si può e si deve, ecco cosa dice la legge

Sciatori, il rispetto delle regole

L’Italia è l’unico paese al mondo ad essersi dotato di una legge nazionale sullo sci a partire dal 2003 e di altri strumenti legislativi che disciplinano in modo completo le norme per la sicurezza.

Queste norme possono essere semplificate così:

- La legge n 363/2003 pone l’accento su alcuni fattori fondamentali per la prevenzione dei rischi sulle piste quali il comportamento corretto dello sciatore, la predisposizione di segnaletica chiara sulle piste e soprattutto impone l’obbligo del casco per i minori di 14 anni.  Questa norma che riguarda bambini e ragazzi ha fortemente contribuito a sensibilizzare anche gli adulti, infatti, in molte stazioni oltre il 60% degli sciatori lo indossa abitualmente.

- Il decreto del ministero della salute del 2 marzo 2006 relativo alle caratteristiche tecniche dei caschi. (Gli unici ammessi in pista sono quelli conformi alla norma unica UNI EN 1077 CE)

- il decreto del ministero delle infrastrutture e dei trasporti del 20 dicembre 2005 relativo alla segnaletica sulle piste prevede che questa sia corretta, chiara e visibile comprensiva di pericoli e divieti.

Ecco i cartelli che possiamo incontrare:
Pericolo: forma a triangolo con fondo giallo
Divieto - obbligo: forma rotonda
Cartelli di informazione: forma quadrata o rettangolare


Andando oltre alle precauzioni individuate per legge, la sicurezza dipende fondamentalmente da quattro fattori: comportamento, segnaletica, casco e attrezzature di qualità, il tutto nel rispetto degli altri per prima cosa e per la tutela della propria incolumità.

Sia la legge 363/2003 sia i decreti successivi elencano una serie di comportamenti di correttezza e buon senso a cui gli sciatori sono tenuti che se non rispettati sono passibili di sanzione. Si specifica poi che, in caso di incidente o difficoltà di uno sciatore, è fatto obbligo a chiunque di prestarsi al soccorso ovvero avvertire nel più breve tempo possibile il gestore della stazione o il personale di polizia e di soccorso. Prestare assistenza è un dovere morale che impegna ogni sportivo e l’omissione è sanzionabile con pena tra i 250 e i 1000 euro.

Avere delle norme sanzionatorie che intervengono a posteriori quando ormai l’incidente si è verificato solo per punire il colpevole però, non risolve il problema. Quello che sarebbe veramente auspicabile sarebbe la diffusione di un’educazione al rispetto della montagna e delle persone che la frequentano, con un accento particolare sulla sicurezza al fine di evitare il più possibile il verificarsi di incidenti e scontri.  

 

IL DECALOGO DELLO SCIATORE

1. Rispetto per gli altri
Ogni sciatore deve comportarsi in modo da non mettere in pericolo altre persone o provocare danni.

2. Padronanza della velocità e del comportamento
Ogni sciatore deve tenere una velocità e un comportamento adeguati alla propria capacità nonché alle condizioni generali della pista, della libera visuale, del tempo e all'intensità del traffico.

3. Scelta della direzione
Lo sciatore a monte che ha la possibilità di scegliere il percorso deve tenere una direzione che eviti il pericolo di collisione con lo sciatore a valle.

4. Sorpasso
Il sorpasso può essere effettuato (con sufficiente spazio e visibilità), tanto a monte quanto a valle, sulla destra o sulla sinistra, ma sempre ad una distanza tale da evitare intralci allo sciatore sorpassato.

5. Immissione ed incrocio
Lo sciatore che si immette su una pista o che riparte dopo una sosta, deve assicurarsi di poterlo fare senza pericolo per sé o per gli altri; negli incroci deve dare la precedenza a chi proviene da destra o secondo indicazioni.

6. Sosta
Lo sciatore deve evitare di fermarsi, se non in caso di necessità, nei passaggi obbligati o senza visibilità. La sosta deve avvenire ai bordi della pista. In caso di caduta lo sciatore deve sgomberare la pista al più presto possibile.

7. Salita
In caso di urgente necessità lo sciatore che risale la pista, o la discende a piedi, deve procedere soltanto ai bordi della stessa.

8. Rispetto della segnaletica
Tutti gli sciatori devono rispettare la segnaletica prevista per le piste da sci ed in particolare l'obbligo del casco per i minori di 14 anni.

9. Soccorso
Chiunque deve prestarsi per il soccorso in caso di incidente.

10. Identificazione
Chiunque sia coinvolto in un incidente o ne e' testimone e' tenuto a dare le proprie generalità.