Questo sito contribuisce alla audience de

TEST: Scarpone Full Tilt Ascendant Approach

ScarponiTest Scarponi Free Touring

TEST: Scarpone Full Tilt Ascendant Approach

Andrea Bergamasco ha estato il nuovo scarpone freeride di Full Tilt il modello Ascendand Approach, scarpone performante in discesa e agile nelle risalite.

COSA DICE L'AZIENDA

Ascendant Approach è entrato a far parte della grande famiglia Full Tilt.
L'innovativo design tecnologico del Full Tilt Ascendant, in aggiunta ad una scarpetta studiata sia per la discesa che per la salita ed un leggero guscio in Grilamid e suole Michelin Grip Walk per la massima aderenza su qualsiasi terreno hanno dato vita ad uno scarpone agile in salita, senza rinunciare alle prestazioni in discesa, questo è l'Ascendant Approach.

DETTAGLI

SCAFO: in plastica leggera Grilamid ™
LARGHEZZA: pianta 102mm
FLEX: 10 che corrisponde ad un flex 120
BOOT BOARD: soletta interna in gomma ammortizzante
SUOLA: punta e tallone in doppio materiale , Gripwalk di Michelin
MID GRIP: in doppio materiale per una maggiore presa.
GANCI: in alluminio con scala di regolazione e gancio tour
SPOILER: linguetta in velcro
WALK MODE: con leva
SCARPETTA: Intuition, J-Bar , Power Wrap , Punta larga , Tour Notch e Lacci
PUNTALE E TALLONE: compatibili con attacchi da sci tradizionali e da sci alpinismo
PESO: 1820 grammi la misura 27,5

INNOVAZIONI:
Mid Grip: Sia che tu stia salendo le scale a pioli o arrampicandoti in cima ad una montagna, un grip intermedio sotto la pianta del piede a doppio materiale ti dà molta più sicurezza.

J-Bar: Un ulteriore pezzo di schiuma a forma di J è inserito internamente su entrambi i lati nell'area della caviglia per aumentare notevolmente la tenuta della caviglia e per mantenere i piedi perfettamente in posizione corretta per un controllo preciso.

Walk Mode: Solleva la leva posteriore per salire con facilità. Quando sei in vetta e pronto per la discesa è il momento di abbassarla per bloccare lo scarpone in modalità discesa. Il Walk Mode funziona benissimo anche per le sessioni di apré-ski.

Scarpetta: con Tour Flex Notch ( snodo posteriore per modalità Walk ), barre a J esterne rimovibili e sistema di allacciatura con stringhe, rendono la camminata un'esperienza senza vesciche in una vestibilità avvolgente e aderente, offrendoti anche una discesa performante.

Scafo: plastiche leggere in Grilamid ™ rendono lo scarpone resistente e robusto ma al tempo stesso non troppo pesante.

Misure: 24.5, 25.5, 26.5, 27.5, 28.5, 29.5, 30.5

Categoria: Freeride / Ski Touring

IL TEST

Questa stagione invernale “anomala” con tantissima neve, tanto freddo ed impianti sciistici chiusi su tutto il territorio nazionale ha dato via al “boom” dello ski touring o sci alpinismo a livelli esponenziali. Avendo la fortuna di vivere sulle Alpi occidentali ho avuto modo di testare i Full Tilt Ascendant Approach da gennaio a fine febbraio durante le mie sessioni di allenamento di freeride e di sci alpinismo.
Ho usato gli Ascendant Approach in modo continuativo e giornaliero per due mesi, in qualsiasi condizione della neve, sia in discesa che in salita con pelli e ramponi.
Ho potuto testarli nelle fredde e polverose giornate di gennaio e nelle calde ed alquanto anomale quasi primaverili giornate di fine febbraio in itinerari sia facili che impegnativi (dal grado 3.3 a 5.1) e risalite con dislivello sui 1000/1500m.
Premesso che quando ho ricevuto gli scarponi nella classica confezione in cartone Full
Tilt molto pittoresca che ricorda il catone della pizza take away avevo appena concluso una sessione di allenamento di scialpinismo che mi aveva procurato delle vesciche ai piedi.
Il giorno seguente mi preparavo a testare per la prima volta i Full Tilt Ascendant Approach con i piedi compromessi dalle precedenti sessioni d'allenamento.
La particolare scarpetta Intuition di Full Tilt si è evoluta anche per le esigenze di salita offrendo una chiusura ottimale tramite stringhe, confort e annullamento di movimenti e sfregamenti interni da parte del piede ed un “soffietto” posteriore che aiuta quando lo scarpone è in modalità Walk sia camminando sia con le pelli.
Da quando uso gli Ascendant non ho più avuto problemi ai piedi ( Alleluia ).
Lo scarpone non è dei più leggeri se lo confrontiamo con uno scarpone tradizionale da sci alpinismo ma il compromesso che ci offre tra salita e discesa è ottimale, in discesa si comporta come uno scarpone da pista con flex da 120, molto preciso in fase di curva sia in fase di pilotaggio dei piedi, sia in conduzione, anche la presa di spigolo risulta molto precisa come pure lo slittamento.
La soletta interna ammortizzante assorbe molto bene le vibrazioni sopratutto quando troviamo neve ventata o firn primaverile ancora ghiacciato. In fase di carico lo scarpone non spancia e trasmette molta sicurezza allo sciatore su qualsiasi neve noi troviamo durante la discesa.
Aspetti molto interessanti sopratutto a chi predilige la discesa rispetto alla salita.
Anche la chiusura tramite linguetta con velcro offre un ottima chiusura superiore anche se io prediligo il “cricchetto” al velcro.
Una volta ben chiusi i tre ganci in alluminio dello scarpone e la linguetta superiore possiamo aprire il “gas” in discese a velocità sostenute su qualsiasi tipo di neve e pendio.
In atterraggio da cliff o salti lo scarpone si comporta egregiamente fasciando bene il piede dello sciatore, ottimo in conduzione su pista battuta.

PUNTI DI FORZA:
Flex 10/120
Plastiche resistenti e che non spanciano
Walk mode
Scarpetta ( non ho mai avuto problemi ai piedi )
Soletta interna in gomma ammortizzante
Chiusura ottimale tramite i ganci in alluminio
Compatibilità con qualsiasi attacco da sci alpino o sci alpinismo
Suole con molto grip
Design

PUNTI DEBOLI:
Linguetta con velcro, avrei preferito il cricchetto.
Peso, ma se il compromesso da pagare in discesa è troppo alto preferisco uno scarpone un “pelo” più pesante come l'Ascendant ma molto più performante in discesa.
N.B. uno scarpone tradizionale da sci alpinismo si aggira sui 1500gr. di peso mentre l'Ascendant è 1820gr.

CONCLUSIONE:
In conclusione l'Ascendant Approach di Full Tilt è uno scarpone per sciatori che prediligono la discesa ma non disdegnano la salita per andare a cercare spot ancora vergini.
Ideale per sciatori pesanti, tecnicamente performanti in discesa ovvero dei veri freeriders, che non vogliono nessun compromesso in discesa.
In discesa lo scarpone è in tutto e per tutto uno scarpone da pista con flex 120 ma a differenza di uno scarpone da pista è molto più leggero ed agile in salita grazie alla particolare scarpetta ed alla modalità Walk.
Performante e polivalente sono le sue caratteristiche, con un unico scarpone possiamo vivere la montagna come più ci piace dalla pista al freeride con neve profonda e polverosa per finire con le gite di sci alpinismo.

#FULLTILT
© RIPRODUZIONE RISERVATA
37
Consensi sui social