Questo sito contribuisce alla audience de

Ligety protesta fortemente contro le nuove regole della FIS

3433496268 86930f7765
Info foto

Federico Casnati

Tecnica

Ligety protesta fortemente contro le nuove regole della FIS

Inizia a montare l'eco delle proteste per i cambiamenti messi in atto dalla FIS alle misure da GS a partire dalla stagione 2012/2013. A lamentarsi non è il solito atleta minore in cerca di notorietà, bensì il detentore della Coppa del mondo di specialità, nonché plurimedagliato olimpico e mondiale: Ted Ligety.

Nel caldo estivo probabilmente le parole di Ted scivoleranno via senza lasciare troppe tracce, ma hanno avuto il pregio di portare allo scoperto una situazione non proprio idilliaca tra squadre, atleti e FIS. Come sapete infatti dalla stagione 2012/2013 i raggi di curva degli sci da GS verranno aumentati dagli attuali 27mt ai 40mt minimi, con una conseguente innalzata delle lunghezze minime a 195cm. Insomma si va verso uno sci unico: 195cm e 40mt di raggio, con sciancrature pressoché cancellate.

L'americano Ligety dalle nevi neozelandesi riprende l'argomento, già affrontato peraltro, dalle pagine del suo blog, con un'interessante articolo. Ligety, con il compagno di squadra Warner Nickerson (entrambi atleti Head), infatti ha avuto modo di provare i primi prototipi di sci da GS rimanendone negativamente impressionato. Citiamo la sua considerazione: "they sucks" che, molto epurato, sta a significare che non vanno per nulla bene. Infatti, continua Ted, "non si riesce a curvare se non ricorrendo al passo-spinta ad ogni curva". Per rendere meglio l'impressione richiama le diapositive in bianco e nero "non ho potuto non pensare a quanto la scena mi ricordasse i film muti in bianco e nero dei primi giorni dello sci". E Ted continua pesantemente, con una doppia analisi, storica e infortunistica.
Da un lato ricorda come in 17 anni praticamente il raggio di curva non è mai cambiato: nel 1996 nella Coppa del mondo il raggio era simile ad oggi, circa 28mt.Qualche anno prima, nel 1993, Rainer Salzberg (manager della Head e corridore negli anni 90) sciava con un 32mt, e per capire quanto indietro si debba andare Ligety, ironicamente, ricorda: " Schindler's List era al cinema, il presidente Push padre aveva appena passato le chiavi della casa bianca a Clinton neoeletto". Nemmeno Tomba sciava con queste misure. Bisogna tornare agli anni 80 per trovare gli sci con raggio di 40 metri!
Da un altro punto di vista Ligety ricorda come in gara solamente tre atleti dei top 30  si siano infortunati in slalom gigante. "mi sono chiesto se il GS sia "super" pericoloso e la risposta è stata NO" afferma Ted nel suo articolo. E ci ricorda l'infortunio di Tomas Fanara ai legamenti a Beaver Creek nel 2009 per essersi impigliato nel telo delle porte (da allora infatti il telo non è più bloccato ma attaccato con uno strap, ndr).
Poi è stato il turno di Hirscher che si ruppe la caviglia, ma anche in questo caso Ted ricorda come fosse a causa della scarsa preparazione del manto nevoso: "partiva col pettorale numero 2 e c'era un grosso avvallamento di ghiaccio, entro il quale infilò lo sci" lo sfortunato austriaco.
Il terzo infortunio al legamento è stato quello di Benny Raich, tuttavia stava correndo su un tracciato pensato anche per le donne, con raggi di curva meno elevati. L'americano conclude: "se mi chiedete se tre infortuni in due anni siano un livello accettabile di pericolosità, rispondo di si".

Infatti, conclude Ted, la FIS non è stata molto lungimirante in tutte le modifiche ai regolamenti che ha fatto, sempre nell'ottica di una riduzione per infortuni. L'abbassamento delle piastre e l'innalzamento degli standard di altezza non hanno ridotto gli infortuni.
Ted chiude l'articolo dicendo: saranno avvantaggiati atleti come Aksel (Svindal, ndr) potenti fisicamente, ma penalizzati Fanara e Hirscher che (come lui stesso) sfruttano molto la sciancratura. "Tirerò fuori e spolvererò le VHS delle olimpiadi di Sarajevo e inizierò a studiare il leggendario passo di Phil Mahre e Ingemar Stenmark".


Ecco qui il link per leggere tutto l'articolo sul suo blog.

Le considerazioni dell'amico-compagno di squadr Warner Nickerson

NDR: Tutti i dati riportati sono estrapolati dall'articolo di Ligety.

2
Consensi sui social