Questo sito contribuisce alla audience de

Speed Skating: la grande Irene Schouten si ritira da vincente a 31 anni

Speed Skating: la grande Irene Schouten si ritira da vincente a 31 anni
Info foto

GETTY IMAGES

Speed SkatingRitiri

Speed Skating: la grande Irene Schouten si ritira da vincente a 31 anni

Poche ore dopo aver conquistato il titolo mondiale della Mass Start, la campionessa olandese ha annunciato il suo ritiro dalle competizioni.

"The end of an era": così Irene Schouten ha scritto nelle scorse ore sul suo profilo Instagram dopo aver concluso i Campionati Mondiali di Calgary con le medaglie d'Oro nei 3.000, nella prova con partenza in linea e nella Team Pursuit. "Ho ottenuto ciò che desideravo", scrive l'olandese, "Dopo l'anno olimpico, ho compreso che sarebbe stato difficile impegnarsi per un altro quadriennio così ho deciso di andare avanti un anno. Lo scorso fine settimana mi ha mostrato che sono ancora al top della forma e mi diverto a gareggiare. Mi sono sentita forte e negli ultimi giorni ho pattinato sui miei migliori tempi ma ho anche compreso che c'è una vita di fianco allo sport di vertice. Ho molto pensato e deciso che questa è la mia ultima stagione; ora che ho preso la decisione, mi pare giusto condividerla".

Irene Schouten che ha espresso il suo maggior rammarico nel fatto di non aver mai potuto partecipare e vincere l'Elfstedentocht, maratona di 200 km su ghiaccio naturale intorno a 11 città della regione del Friesland che si è disputata nel 1997 per l'ultima volta, ha vinto tutto nella sua carriera. Alle Olimpiadi di Pechino, nel 2022, è diventata la prima pattinatrice a conquistare tre medaglie d'Oro in una sola edizione dei Giochi Olimpici imponendosi nei 3000 metri, nei 5000 metri e nella Mass Start. 

Nei Campionati Mondiali Single Distance, dal 2015 ad oggi, ha conquistato 8 otto medaglie d'Oro (6 delle quali in prove individuali) alle quali va aggiunta la medaglia d'Oro nei Campionati Mondiali Allround del 2022. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
60
Consensi sui social

Più letti in Sport invernali

Ai Campionati italiani a squadre di Carona vincono le coppie Boffelli/Oberbacher e De Silvestro/Murada

Ai Campionati italiani a squadre di Carona vincono le coppie Boffelli/Oberbacher e De Silvestro/Murada

La località brembana ospita la tappa finale della Coppa Italia di sci alpinismo, valida per l’assegnazione dei titoli assoluti nazionali nelle gare a squadre. Nella competizione dedicata ad Angelo Parravicini, trionfano le coppie composte da William Boffelli e Alex Oberbacher, battendo i favoriti Boscacci/Magnini, e da Alba De Silvestro e Giulia Murada in ambito femminile.