Questo sito contribuisce alla audience de

Coppa del Mondo di speed skating: nel weekend tocca a Berlino

Coppa del Mondo di speed skating: nel weekend tocca a Berlino
Info foto

Getty Images

Speed SkatingSpeed Skating - CdM a Berlino

Coppa del Mondo di speed skating: nel weekend tocca a Berlino

Prossima fermata: Berlino. Finalmente la Coppa del Mondo di pattinaggio su pista lunga sbarca da domani in Europa. E dal Vecchio Continente non si muoverà più per le prossime quattro tappe, comprese le Finali di fine marzo. Dunque sarà lo Sportforum Hohenschönhausen a inaugurare il tour europeo della World Cup ISU. L’ovale della capitale tedesca è ormai una tappa fissa della competizione di pattinaggio su ghiaccio. Dal 2008 in poi, infatti, la pista dello Sportforum non è stata sede di gara soltanto nella stagione 2012-13.

In Germania, il gotha dello speed skating mondiale deve però rinunciare a un protagonista assoluto. Ha dato forfait, infatti, Sven Kramer, che ha approfittato della pausa di due settimane dopo le due tappe asiatiche, per allenarsi con il norvegese Håvard Bøkko – verso il rientro dopo uno stop per infortunio e suo sparring partner per l’occasione - in Italia, a Collalbo. Il fuoriclasse olandese tornerà il prossimo fine settimana, nell’appuntamento casalingo di Heerenveen sullo storico ovale della Thialf. La sua priorità, per adesso, è finalizzare una preparazione che lo porti al top nella seconda parte di stagione, come lui stesso ha confermato nei giorni scorsi. La nazionale d’Olanda farà a meno a Berlino anche di Wouter olde Heuvel, terzo in classifica generale di Coppa, dietro il russo Kulizhnikov e al connazionale Kjeld Nuis.

Uno dei temi principali pone riguarda un importante interrogativo. Chi contrasterà il dominio di Pavel Kulizhnikov – cinque vittorie su sei gare disputate tra 500 e1000 - nelle distanze veloci? Un rivale in più per spezzare il monologo del giovane russo, ci sarebbe: si tratta di Michel Mulder. Il campione olimpico dei 500 è rientrato dopo l’esperienza a Rosario (Argentina) nei Mondiali inline. Ora è pronto a tentare l’assalto verso la coppa di specialità. Ci si aspetta molto dall’olandese Koen Verweij – elevato a rappresentante più significativo sulle medie distanze per il team oranje, vista l’assenza di Kramer – e da Shani Davis, reduce da un periodo di avvicinamento proprio in Olanda (con gare) in attesa dell’impegno di Berlino e della migliore condizione.

In campo femminile, invece, la leader di Coppa Ireen Wüst si batterà nei 1500 e 3000 metri, “lasciando” i 1000 dopo il deludente sesto posto ottenuto a Seul. Via libera su questa distanza a Marrit Leenstra, connazionale della Wüst apparsa tra le più in forma in questa prima parte di stagione, tant’è che risulta l’immediata inseguitrice della cinque volte medagliata olimpica a Sochi 2014.

Sempre tra le donne, sono attese (visto il rientro ufficiale in Coppa il Team Usa) le donne di punta Heather Richardson e Brittany Bowe. Entrambe, così come tutta la squadra americana femminile e la maggior parte di quella maschile, non avevano preso parte alle prime due prove in Asia. Per quanto riguarda le lunghe distanze è attesissimo l’ennesimo duello tra Martina Sábliková e l’idolo di casa Claudia Pechstein – 42enne -, tornata al successo due settimane fa in Corea. Una sfida imminente, poiché i 3000m donne sono in programma domani (venerdì) pomeriggio.

Gli italiani in Germania possono (e devono) avere aspirazioni alte. Su tutti, impossibile non dare precedenza all’ultimo re della Mass Start. Andrea Giovannini, dopo l’exploit vincente – primo oro in carriera in Coppa Senior – in Corea del Sud, proverà a ripetersi. Non sarà senz’altro facile perché gli avversari lo marcheranno molto stretto nella prova berlinese. Questo non sembra difficile da prevedere. In ogni caso, il trentino cercherà anche punti preziosi per la coppa di specialità, che lo vede attualmente secondo alle spalle del coreano Lee Seung-Hoon. Lo stesso finanziere di Baselga di Piné sarà anche impegnato nei 5000 metri di sabato. La grande novità per lui è che disputerà la serie con il resto del gruppo A. Per Mirko Giacomo Nenzi rimane l’obiettivo di afferrare definitivamente l’ingresso in Division A nei 500 metri – distanza in cui ha ottenuto i risultati migliori in Asia – e di rincorrere piazzamenti buoni nei 1000 e 1500.

Donne azzurre capitanate da Francesca Lollobrigida. Anche lei, come il citato Mulder, ha preso parte ai Mondiali di pattinaggio a rotelle in Sudamerica, salvo poi rientrare per la Coppa sul ghiaccio a Seul. Poco riposo e un ambientamento affrettato l’hanno costretta al decimo posto nella Mass Start – disciplina in cui è tra le migliori al mondo. In Germania cercherà senz’altro rivincite importanti.

Oltre alle gare individuali, ritorna anche l’Inseguimento a squadre da cui ci si aspetta una crescita costante. Un test, il secondo stagionale per la squadra maschile, che tenterà di migliorare il settimo posto ottenuto nella prima gara stagionale in Giappone.

 

Le gare pomeridiane saranno visibili in diretta streaming al link Skating Channel dell’ISU: clicca qui.

 

Di seguito, il programma della prima giornata (venerdì 5 dicembre):

 

Ore 12:15 500m uomini Prima Serie Division B
3000m donne Division B
500m donne seconda Serie Division B
Ore 16:00 3000m donne Division A
Ore 17:00 500m uomini Prima Serie Division A
Ore 17:30 500m donne seconda Serie Division A
Ore 18:15 Team Pursuit uomini

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social