Questo sito contribuisce alla audience de

Italia sugli scudi ad Igls: vittoria nel Team Relay e terzo posto per Dominik Fischnaller

Italia sugli scudi ad Igls: vittoria nel Team Relay e terzo posto per Dominik Fischaller
Info foto

Facebook Dominik Fischnaller

SlittinoArtificiale

Italia sugli scudi ad Igls: vittoria nel Team Relay e terzo posto per Dominik Fischnaller

Inizia nel migliore dei modi la stagione 2019-2020 per la nazionale azzurra di slittino su pista artificiale. Sul budello di Igls in Austria, la squadra guidata da Armin Zoeggeler ha conquistato il successo nel Team Relay e ha colto un ottimo terzo posto con Dominik Fischnaller nella prova individuale maschile, lanciando importanti segnali per il prosieguo della stagione.

L'appassionante gara a squadre ha visto gli azzurri lottare sul filo dei millesimi con i padroni di casa dell'Austria che sulla pista amica si sono presentati coi favori del pronostico. Lanciati da un'ottima prima frazione di Andrea Voetter che ha contenuto il ritardo sulla tedesca Julia Taubiz siglando il secondo tempo parziale e da un buon Dominik Fischnaller che ha saputo limitare il distacco dall'arrembante austriaco Jonas Mueller che ha portato l'Austria al primo posto al secondo cambio, gli slittinisti italiani si sono aggrappati al giovane duo Ivan Nagler-Fabian Malleier che con una manche a dir poco perfetta hanno scavalcato in extremis i bianco-rossi, regalando all'Italia il primo successo stagionale con un scarto di appena 25 millesimi

Terza piazza per una Germania sottotono che con un Felix Loch e una frazione non impeccabile del doppio Eggert-Benecken ha lottato solamente per il terzo gradino del podio precedendo di soli 59 millesimi un buon Canada.

Ma le belle notizie in Casa Italia non si sono fermate al Team Relay, poche ore prima Dominik Fischnaller aveva chiuso in terza posizione la gara del singolo maschile in una prova caratterizzata dalle alte temperature che hanno condizionato l'intero weekend tirolese.

Il ventiseienne di Maranza quarto al termine della prima heat, nella discesa finale è stato capace di non commettere grandi sbavature e di tirare linee pulite nonostante una pista che passaggio dopo passaggio andava a rallentarsi. Una situazione che ha permesso al russo Roman Repilov di recuperare ben 15 posizioni nel corso della seconda manche, portandolo dal 16mo al secondo posto, e che ha mietuto anche vittime eccellenti come l'altro slittinista russo Aleksandr Gorbatcevich che dalla seconda piazza parziale è sprofondato in 32ma e ultima posizione, regalando a Fischnaller il primo podio stagionale. 

Ai microfoni della FISI l'altoatesino ha così commentato la propria prestazione odierna, "Un inizio come questo è davvero pefetto. Nella prima manche sono andato molto bene, ma avevo l'ultimo numero di partenza e la pista era molto lenta, viste le temperature di Innsbruck. nella seconda ho fatto un piccolo errore alla curva 13, ma sono riuscito ad acciuffare il podio e va bene così. Mi sento molto bene e ho un buon feeling con i nuovi materiali. Non vedo l'ora di gareggiare a Lake Placid, su un'altra pista che mi piace e dove mi trovo bene".

Chi ha potuto dormire sogni tranquilli è stato l'austriaco Jonas Muller che sul tracciato di casa si è regalato la prima vittoria in Coppa del Mondo. Il ventiduenne originario di Bludenz nel Voralberg, ha disputato una prima manche da punto esclamativo e nella seconda ha trovato quelle linee di sicurezza che gli hanno consentito di chiudere al primo posto con un margine rassicurante di 147 millesimi su Repilov. Per il giovane austriaco arriva dunque la gioia più importante della carriera, lui che lo scorso gennaio tra lo stupore generale si era aggiudicato il titolo iridato nella prova sprint dei Campionati del Mondo di Winterberg.

Quarta e quinta piazza per altri due austriaci, a dimostrazione che il fattore campo è stato determinate quest'oggi, con ai piedi del podio Nico Gleirscher e quinto un poco soddisfatto Wolfgang Kindl, che hanno preceduto uno spento Felix Loch (sesto) che ha confermato sul campo la volontà di voler puntare in questa stagione maggiormente sul Campionato del Mondo che badare alla classifica di Coppa.

Ventesima, ventunesima e ventottesima posizione per gli altri tre azzurri in gara, Kevin Fischnaller, Leon Felderer e Lukas Gufler. Se per il cugino di Dominik c'è un po' di delusione soprattutto dopo una prima manche chiusa al sesto posto, i risultati degli altri due italiani sono decisamente incoraggianti considerato che entrambi erano all'esordio assoluto in una competizione di Coppa del Mondo.

Le alte temperature hanno decisamente influenzato il risultato delle prove dei doppi e dello slittino femminile. Tra gli equipaggi la Germania ha siglato la prima doppietta stagionale con Toni Eggert-Sascha Benecken che hanno preceduto di appena 9 millesimi gli eterni rivali Tobias Wendl-Tobias Arlt con gli austriaci Steu-Koller a completare un podio più volte visto nella passata stagione, ma tutti questi sodalizi erano stati sorprendentemente preceduti dopo la prima discesa dai polacchi Chmielewski-Kowalewski che avevano trovato condizioni del ghiaccio decisamente migliori. Nella run decisiva i due "protagonisti" della prima tornata come prevedibile sono sprofondati fino al 13mo posto lasciando nuovamente il palcoscenico ai "soliti noti". 

In Casa Italia più ombre che luci in una disciplina che in passato ha regalato tante soddisfazioni. Il migliore dei doppi italiani è stato quello composto da Ivan Nagler-Fabian Malleier, poi protagonisti pure nel Team Relay, che si sono piazzati in sesta posizione a 247 millesimi dalla vetta, diciannovesimo posto invece per il deludenti Rieder-Rastner lontani anni luce dai loro momenti migliori.

La prima gara femminile del post Huefner e caratterizata dall'assenza delle altre big tedesche Geisenberger e Eitberger, ha visto momentaneamente salire in cattedra la veterana Tatyana Ivanova. La russa trediscesima al termine della prima discesa, si è inventata una manche perfetta sfruttando nella run conclusiva un pettorale di partenza favorevole che le ha consentito di staccare di gran lunga il miglior tempo di giornata. Ivanova ha preceduto di 110 millesimi la statunitense Summer Britcher e di 164 millesimi le due tedesche Julia Taubitz favorita della viglia, e Jessica Tiebel al secondo podio della carriera, che hanno chiuso al terzo posto ex-equo.

Decima piazza in rimonta per la migliore delle azzurre Andrea Voetter dalla quale ci si aspettava qualcosa di più anche se il secondo miglior tempo di giornata effettuato nella manche conclusiva è motivo di conforto in vista delle prossime gare del calendario, mentre undicesima è giunta una più che positiva Verena Hofer. Quattordicesima posizione per la debuttante Marion Oberhofer, mentre la curiosa sfida tra le figlie d'arte è andata alla russa Viktoria Demtchenko (dodicesima) che ha preceduto Nina Zoeggeler (diciannovesima) e Hannah Prock (ventiseiesima).

Il prossimo appuntamento con la Coppa del Mondo di slittino è in programma tra sette giorni sulla pista di Lake Placid negli Stati Uniti.

#FISCHNALLER #SLITTINO #ITALIA #IGLS
© RIPRODUZIONE RISERVATA
63
Consensi sui social