Questo sito contribuisce alla audience de

Hamlin, Mazdzer e Mortensen-Terdiman vincono i campionati nazionali americani

Hamlin, Mazdzer e Mortensen-Terdiman vincono i campionati nazionali americani
Info foto

Usa Luge

SlittinoSlittino - Campionati Nazionali

Hamlin, Mazdzer e Mortensen-Terdiman vincono i campionati nazionali americani

Lo scorso fine settimana a Lake Placid sono stati assegnati i titoli statunitensi di slittino su pista artificiale. Come di consueto USA Luge è stata la prima federazione ad organizzare una manifestazione nazionale, inserendo l'evento all'interno di un specifico programma di selezione dei propri atleti in vista della prossima edizione della Coppa del Mondo.

All'appello non sono mancati i principali protagonisti a stelle e strisce, molti dei quali lo scorso ottobre hanno preso parte alla settimana di test collettivi sulla pista di Lillehammer. Il campionato nazionale (clicca qui per la classifica finale) si è disputato sulla distanza olimpica delle 4 manche (due al sabato e due la domenica), in aggiunta si è corsa una sorta di seconda gara valida come primo trials di selezione, la cui classifica teneva conto unicamente delle due discese iniziali.

In campo maschile successo sul filo di lana per il favorito Chris Mazdzer, autore di due podi nella scorsa stagione di Coppa del Mondo e detentore del titolo. Il ventiseienne di Pittsfield, pur essendo già titolare di un posto nel massimo circuito dello slittino non si è risparmiato, eseguendo una eccezionale prima discesa che gli ha permesso di vincere agevolmente la seeding race del sabato e di gestire nelle successive tre manche l'enorme vantaggio accumulatoAlle sue spalle si è egregiamente difeso il giovane Tucker West, che in questa occasione oltre a ribadire il suo enorme talento in fase di spinta, si è segnalato per essere risultato il più veloce in 3 delle 4 run in programma. West, classe 1995, senza i 348 millesimi patiti nella prima manche avrebbe potuto battere Mazdzer, dato che al termine delle 4 discese tra i due c'è stato un distacco di soli 76 millesimi. Il podio è stato completato dal ventenne Aidan Kelly che però non è mai entrato in gioco per il successo finale. Kelly ha infatti chiuso con oltre 2 secondi di ritardo dal vincitore.

Poche sorprese anche in ambito femminile, dove Erin Hamlin dopo il successo di tre settimane fa nella Lillehammer Cup ha fatto sua anche la manifestazione nazionale. La medaglia di bronzo di Sochi non ha avuto rivali stabilendo in tutte e quattro le manche in programma i migliori riferimenti cronometrici scavando un abisso tra se e la prima delle rivali. La seconda classificata, Summer Britcher, ha infatti subito un ritardo di oltre un secondo dalla vincitrice, vincendo però la sfida interna con Emily Sweeney che ha chiuso in terza posizione. Deludente prestazione per la veterana Julia Cluckey che al di là poco brillante quinto posto finale ha pagato uno svantaggio che ha superato i 3 secondi, un po' troppi per un'atleta che fino allo scorso anno era inserita in pianta stabile nel circuito di Coppa del Mondo

Tra i doppi, dove è andata in scena una lotta a due tra i nuovi sodalizi statunitensi, netta affermazione per Matt Mortensen e Jayson Terdiman che hanno preceduto di oltre un secondo i più giovani Hyrns-Sherk.

Al termine della manifestazione il board direttivo di USA Luge ha diramato la lista degli atleti che prenderanno parte alla prossima edizione della Coppa del Mondo. Nella lista che vi proponiamo di seguito, spiccano le preventivate assenze di Kate Hansen e Preston Griffall che nel mese di maggio avevano annunciato l'intenzione di prendersi un anno sabbatico.

Singolo femminile: Erin Hamlin, Summer Britcher, Emily Sweeney e Julia Cluckey

Singolo maschile: Chris Mazdzer, Tucker West, Aidan Kelly e Taylor Morris (programma da definire)

Doppio: Mortensen-Terdiman e Hyrns-Sherk (programma ridotto di gare da definire)

#SLITTINO #LUGE #RENNRODEL
© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social