Questo sito contribuisce alla audience de

Tour de Ski, tutto pronto in Val di Fiemme per la tre giorni clou. Si sogna con Pellegrino e Ganz

Foto di Redazione
Info foto

Newspower.it

Sci Nordicostagione 2022/2023

Tour de Ski, tutto pronto in Val di Fiemme per la tre giorni clou. Si sogna con Pellegrino e Ganz

Sci di fondo: dal 6 all'8 gennaio 2023, l'evento più atteso dell'anno in Italia con la solita chiusura sul Cermis. Intanto, Livigno prepara la pista che ospiterà, nel week-end del 21-22 gennaio, le storiche sprint in Valtellina.

Nello scorso weekend di Coppa del Mondo, l'Italia ha fatto il pieno di grandi risultati in tutte le discipline invernali, compreso lo sci di fondo con l'impresa di Federico Pellegrino nella Sprint in tecnica libera di Davos. Proprio dalla Svizzera, più precisamente in Val Muestair, scatterà il prossimo 31 dicembre il 17° Tour de Ski, che troverà poi il dolce epilogo in Val di Fiemme con l'ultima tappa dal 6 all'8 gennaio 2023.

Se Pellegrino arriverà in gran forma e fiducia all'appuntamento centrale dell'inverno, ha lanciato segnali positivi l'americana Jessie Diggins, regina del Tour de Ski nel 2021 e terza nel 2018: dopo il secondo posto nella Sprint di Davos vinta dalla padrona di casa Nadine Faehndrich, la campionessa a stelle e strisce è riuscita a conquistare la 20 km in skating, diventando così la fondista statunitense più vincente in Coppa del Mondo.

Migliore tra le italiane una ritrovata Francesca Franchi (23esima), mentre la fassana Caterina Ganz è rimasta a casa a causa di un forte raffreddore, ma ha ammesso di voler preparare al meglio il Tour de Ski: “Ci tengo parecchio e sono super curiosa di sapere come me la caverò nelle tre tappe fiemmesi – le parole dell'azzurra - Mi piace molto la pista del Centro del Fondo di Lago di Tesero. La 15 km in classico sicuramente è una gara adatta alle mie caratteristiche, però cercherò di far bene anche nella Sprint e nella mitica Final Climb.

Nonostante manchino le russe, il livello quest'anno in Coppa del Mondo è molto alto”.

In Val di Fiemme, intanto, il comitato Fiemme World Cup lavora spedito per il trittico di gare Sprint, Mass Start 15 km e Final Climb, che saranno affiancate dai suggestivi eventi di contorno: sabato 7 gennaio alle 10.00 scatterà la Coop Mini World Cup, la gimkana promozionale sulle piste del Centro del Fondo di Lago di Tesero aperta ai bambini nati tra il 2011 e il 2017, mentre la sera alle 19.30 si mangia, si beve e si balla alla Winterfest nel tendone delle feste con il giovane gruppo fiemmese “Fleimstaler” ad esibirsi sul palco. La “Rampa con i Campioni” di domenica sarà la ciliegina sulla torta: vivere tre giornate di Coppa del Mondo è già di per sé qualcosa di unico, ed avere la possibilità di vedere da vicino anche campioni del passato mettersi di nuovo in gioco supera ogni aspettativa.

Alle 9.00 del mattino gli atleti si “arrampicheranno” lungo i ripidi pendii della pista di sci alpino Olimpia III, stesso percorso della Final Climb. La scorsa stagione il podio della “Rampa” fu tutto straniero con il campione olimpico e mondiale Alexander Legkov (già vincitore della Rampa nel 2019 e nel 2020) e la spagnola Marta Cester al primo posto, premiati poco prima dell'arrivo dei big di Coppa del Mondo. Le iscrizioni alla 12esima edizione della Rampa con i Campioni sono aperte, tutti i partecipanti saranno premiati con la medaglia di finisher e i primi tre classificati della categoria maschile e femminile avranno l'onore di salire sul podio del Tour de Ski a fine gara.

Inoltre, il pubblico lungo la pista del Cermis potrà completare un Tour... del Gusto, assaporando le specialità trentine dal dolce al salato. La passione per gli eventi di Coppa del Mondo in Valle di Fiemme coinvolge i volontari di ogni età: tutti assieme, a partire dal sedicenne Diego Vanzo di Ziano di Fiemme (addetto ai cablaggi TV) fino al più esperto Giuliano Vaia di 83 anni di Tesero (addetto al servizio sicurezza del Centro del Fondo di Lago di Tesero), formano una grande squadra, anzi una grande famiglia. Passato il Natale e conclusi i festeggiamenti di Capodanno, è tempo dunque di Tour de Ski in Val di Fiemme sulle piste olimpiche e mondiali del Centro del Fondo di Lago di Tesero e sulla mitica ascesa dell'Alpe del Cermis.

 

Livigno “VEDE” LA COPPA

 

Nel frattempo, con l'inizio dei lavori per la costruzione della pista che, ad un mese da ora, ospiterà la prima tappa di Coppa del Mondo di sci di fondo della storia di Livigno, il conto alla rovescia è ufficialmente entrato nel vivo nel “Piccolo Tibet”.

Un doppio appuntamento molto atteso, fissato per il weekend del 21 e 22 gennaio, che vedrà i migliori atleti e le migliori nazionali al mondo sfidarsi in due gare Sprint, in un fine settimana che potrebbe rivelarsi importante anche in ottica assegnazione sfere di cristallo. Una Livigno molto innevata si appresta, dunque, ad ospitare i più forti interpreti della specialità, che inizieranno a raggiungere la località già a partire dal 9 gennaio. Tra i nomi top, da segnalare la sicura presenza dei due uomini più attesi, Johannes Hoesflot Klaebo e Federico Pellegrino, che a Livigno vivranno due gare molto speciali visto che entrambi, nel corso delle stagioni, hanno trascorso lunghi periodi di preparazione nella località valtellinese.

Molta la carne al fuoco, dunque, per un appuntamento che si preannuncia davvero imperdibile, tanto da un punto di vista tecnico quanto di contesto e bellezza paesaggistica. Con la regia della FISI, il fine settimana di Coppa del Mondo si aprirà con la prova sprint individuale in tecnica libera, in programma per sabato 21, a cui seguirà, il giorno seguente, la Team Sprint (anch'essa a skating). Pubblico che potrà accedere gratuitamente all'evento, per godere di uno spettacolo unico e per sostenere i migliori atleti al mondo lungo tutto il tracciato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
56
Consensi sui social

Approfondimenti

Livigno
Informazioni turistiche

Livigno

Livigno, Carosello 3000, Mottolino