Lunedì 28 Maggio, 11:59
Utenti online: 570
Alessandro Bergomi
Alessandro Bergomi
Redazione Sport

foto di 2018 Getty Images

Meravigliosa Stina Nilsson nella Sprint Femminile

Meravigliosa Stina Nilsson nella Sprint Femminile

Secondo oro in due gare per la Svezia femminile, dopo la vittoria di Kalla nello Skiathlon, la Sprint femminile in classico è stata vinta, anzi dominata da Stina Nilsson.

La ventiquattrenne di Malung ha messo le cose in chiaro fin dalla qualificazione, vinta di misura sulla grande rivale, la norvegese Maiken Caspersen Falla. Le due, dopo aver superato agevolmente i propri quarti di finale, si sono affrontate per la prima volta in semifinale e il risultato non è cambiato, prima la svedese, seconda la norge. 

La finale è stata senza storia e l'oro mai in discussione. Il ritmo di Nilsson sul durissimo tracciato dell'Alpensia Cross Country Skiing Centre è stato inarrivabile per tutte le avversarie, compresa Falla. L'attacco decisivo è avvenuto sulla seconda salita, dove Nilsson ha salutato la compagnia della rivale e della russa Belorukova e si è involata verso il titolo olimpico. 

Molto incerta e combattuta invece la lotta per le restanti posizioni del podio, Falla e Belorukova si sono date battaglia fin sulla linea d'arrivo ma alla fine è stata la scandinava a conquistare l'argento, retrocedendo dunque di una posizione rispetto a Sochi 2014. Bronzo impronosticabile alla vigilia per la giovane russa, al secondo podio in carriera in competizioni individuali di primo livello.

Quarta posizione per la connazionale Nepryaeva che ha avuto la meglio della svedese Hanna Falk 5a e della statunitense Jessica Diggins 6a. Si sono invece fermate in semifinale la norvegese Weng, la svizzera Van der Graaff, la slovena Lampic, la statunitense Caldwell, la svedese Dyvik e la finnica  Pärmäkoski. 

Due italiane su tre, Lucia Scardoni e Gaia Vuerich si erano qualificate per le batterie di finale ma si sono fermate subito ai quarti. 32° posto per Greta Laurent. 

ę RIPRODUZIONE RISERVATA