Domenica 16 Dicembre, 16:53
Utenti online: 2531
Jacopo Barbieri
Jacopo Barbieri

foto di Getty Images

La procura antidoping deferisce Valerio Checchi

La procura antidoping deferisce Valerio Checchi

Il fondista italiano Valerio Checchi è stato deferito dalla procura antidoping per aver saltato tre controlli negli ultimi diciotto mesi.

Questo il comunicato ufficiale riportato dal sito del Coni:

L’Ufficio Procura Antidoping ha disposto il seguente provvedimento:

deferimento dell’atleta Valerio Checchi (tesserato FISI) alla Prima Sezione del Tribunale Nazionale Antidoping del CONI per il riconoscimento della responsabilità in ordine alla violazione dell’art. 2.4. del Codice WADA in relazione alla verbalizzazione, in un arco di tempo compreso in 18 (diciotto) mesi, di n. 3 (tre) inadempienze connesse alle Informazioni sul luogo di permanenza degli atleti (whereabouts) riconducibili a tre “Mancati controlli” con richiesta di squalifica per 1 anno e 2 mesi.

Checchi, che ad aprile compirà 34 anni, vanta una vittoria in Coppa del Mondo conquistata nella 15 km a tecnica libera disputata a Canmore cinque anni fa. Nelle ultime due stagioni ha preso parte ad otto gare del massimo circuito ottenendo come migliori piazzamenti due ventesimi posti nella 15 km a tecnica classica di La Clusaz e nello skiathlon di Sochi, entrambi disputati poco più di un anno fa.

Se la squalifica fosse confermata, probabilmente la carriera del fondista laziale potrebbe dirsi conclusa.