Questo sito contribuisce alla audience de

Il fondo torna a Clusone: il 23-24 gennaio una storica edizione dei tricolori di sprint e team sprint

Foto di Redazione
Info foto

ufficio stampa NewsPower

campionati italiani sci di fondo

Il fondo torna a Clusone: il 23-24 gennaio una storica edizione dei tricolori di sprint e team sprint

Campionati italiani organizzati dallo Sci Club Oltre CPA di Monza in collaborazione con lo Sci Club 13 Clusone, per un evento in memoria di Beppe Barzasi. E sono attesi tutti gli azzurri, a partire da Federico Pellegrino.

Un appuntamento che si riallaccia con la storia dopo tanti anni, per l'edizione 2020/2021 dei campionati italiani di sprint e team sprint che riporterà lo sci di fondo a Clusone, il prossimo 23-24 gennaio.

Lo Sci Club Oltre CPA di Monza, in collaborazione con lo Sci Club 13 Clusone, proporrà in prova unica un evento atteso in una location che ha trascorsi importanti; Clusone infatti ha ospitato già nel 1938 la prima gara di sci nordico in località La Spessa, poi 62 anni dopo una spettacolare prova di Coppa del Mondo passata alla storia non solo per la vittoria dell'azzurro e bergamasco Fabio Maj, ma anche per la tenacia, la determinazione e la passione degli organizzatori e della gente di Clusone.

Stavolta si aggiunge anche la grande esperienza di Omar Galli e dello Sci Club Oltre Cancro Primo Aiuto, alla ribalta per l'organizzazione delle gare veloci di sci alpino di Coppa del Mondo. Le sfide di Campionato Italiano saranno dedicate alla memoria di Beppe Barzasi, anima dello Sci Club 13 Clusone, dello sci nordico bergamasco e membro nazionale della FISI, e non poteva essere diversamente dopo la sua prematura scomparsa causa Covid. L'evento ha anche un motivo molto profondo, dare evidenza al tentativo di ritorno alla normalità in una terra devastata dal Covid. La manifestazione di Clusone del 23 e 24 gennaio parte già con i migliori auspici, con due consulenti di primo piano quali Omar Galli, che è anche referente dello Sci Club Oltre CPA, e Renato Pasini, bergamasco di Gromo, campione del mondo della Team Sprint di Sapporo in coppia con Zorzi ma soprattutto particolarmente legato a Beppe Barzasi.

I dettagli del tracciato saranno decisi a breve, di sicuro l'idea è quella di riproporre a grandi linee la pista della Coppa del Mondo in località La Spessa, molto tecnica e impegnativa. In località La Spessa, praticamente a ridosso del centro storico di Clusone, la Coppa del Mondo sprint fu ospitata sia nel 2000 che nel 2002. In questo progetto è importante la partnership della Regione Lombardia e di Cancro Primo Aiuto Onlus, con un testimonial quale Federico Pellegrino che ovviamente sarà al via con i colori delle FFOO, per portare a casa la “sua” sprint e, probabilmente in coppia con Didi Noeckler o con Michael Hellweger, la team sprint.

All'appuntamento bergamasco ovviamente sono attesi tutti gli azzurri, anche perché i Campionati Italiani sono da sempre obiettivo prestigioso per i gruppi sportivi militari. Il progetto del tricolore di Clusone nasce da una prima idea di portare la Coppa del Mondo nuovamente a Milano, e proprio con una sprint e col relativo test event di Campionato Italiano, iniziativa slittata al 2022 a causa dei protocolli anti Covid. Per questo l'appuntamento del 23 e 24 gennaio sarà “a porte chiuse”, ma è già confermata una sintesi in tv nei giorni immediatamente successivi alle gare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
123
Consensi sui social