Martedì 25 Settembre, 16:38
Utenti online: 952
Alessandro Bergomi
Alessandro Bergomi
Redazione Sport

Dario Cologna re di Oslo, sua la storica 50 km

Dario Cologna re di Oslo, sua la storica 50 km

Prima vittoria in una 50 km per il fuoriclasse elvetico che ha preceduto di un solo centesimo Martin Johnsrud Sundby. 

Per 45 km il vero protagonista della 50 km di Olso Holmekollen è stato il pubblico, che ha gremito il tracciato, rendendo magica l'atmosfera per tutti gli atleti impegnati. Dal punto di vista tecnico c'è stato molto tatticismo e controllo, gli unici sussulti sono arrivati in prossimità dei bonus sprint e quando gli atleti hanno deciso di effettuare il cambio dei materiali. In testa al gruppo si sono alternati francesi  e norvegesi, ma gli attacchi sono stati rari. Anzi, l'unico che può essere definito tale, è stato quello lanciato dalla coppia Duvillard-Roethe verso il km 15 e durato fino al km 20. Tutti i big sono rimasti nel gruppo di testa fino all'ultimo quinto di gara, ad eccezione di Klæbo, attardato dopo il passaggio al km 10. A 6 km dal traguardo è stato Holund a scremare il gruppo, sulle sue code sono rimasti solo i connazionali Sundby e Roethe, i russi Vylegzhanin e Spitsov, il britannico Musgrave e Dario Cologna. 

Sull'ultima salitella Sundby, Cologna e Vylegzhanin hanno preso qualche metro di vantaggio sul resto della compagnia e si sono giocati la vittoria in volata. A dieci metri dal traguardo il norvegese sembrava davanti e lanciato verso il successo, ma con una spaccata da manuale lo svizzero è riuscito a beffarlo per un solo centesimo. Il russo ha invece conquistato il gradino più basso del podio.

Quarto posto finale per Sjur Roethe che ha preceduto il russo Denis Spitsov 5°, Hans Christer Holund 6° e Andrew Musgrave 7°. Sono giunti più attardati invece il tedesco Florian Notz 8°, il canadese Alex Harvey 9° e il francese Robin Duvillard 10°

Molto buona la prova dell'unico italiano in gara Mirco Bertolina che ha chiuso 19° a 1'35" dal vincitore, lasciandosi alle spalle nomi di peso, come Maurice Manificat, il campione olimpico Iivo Niskanen e Alexey Chervotkin. Klæbo ha invece concluso la propria fatica in 40a posizione a quasi 7 minuti. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA