Venerdì 22 Giugno, 19:12
Utenti online: 478
Alessandro Bergomi
Alessandro Bergomi
Redazione Sport

foto di 2018 Getty Images

Charlotte Kalla imprendibile nello Skiathlon Femminile, Ŕ oro davanti a Marit Bj°rgen

Charlotte Kalla imprendibile nello Skiathlon Femminile, Ŕ oro davanti a Marit Bj°rgen

Il primo oro della XXIII edizione dei Giochi Olimpici Invernali è andato alla Svezia, e per la precisione a Charlotte Kalla che nello Skiathlon femminile ha avuto la meglio della norvegese Marit Bjørgen argento e della finlandese Krista Pärmäkoski bronzo. 

Nel primo giro da 3.75 Km in tecnica classica è stata Charlotte Kalla a guidare la gara e tenere un ritmo piuttosto sostenuto che ha portato a una prima scrematura del gruppo.  Poco dopo il passaggio allo stadio, sulla salita verso l’intermedio dei 4.6 Km, Marit Bjørgen ha deciso di saggiare la condizione delle avversarie, lanciando un primo attacco che ha messo in difficoltà diverse atlete, tra cui Jessica Diggins e Krista Pärmäkoski.

Al cambio di sci e di tecnica tredici atlete sono transitate nel gruppo di testa, l’unica big ad aver accumulato ritardo è stata Ragnhild Haga, 16a con 17” di ritardo. Altre atlete hanno perso contatto nel tratto di salita verso i 10 Km, mentre al terzo passaggio allo stadio sono rimaste leggermente attardate Stina Nilsson e Ingvild Flugstad Østberg.

A 2.5 Km dal traguardo Charlotte Kalla ha rotto gli indugi e con una decisa accelerazione nel tratto più duro della salita ha salutato la compagnia. Il vantaggio è via via cresciuto fino a un massimo di 10”, Marit Bjørgen inizialmente non è riuscita a rispondere alla svedese ma si è messa in testa al gruppo per provare a ricucire. La sfida a distanza tra le due è stata bellissima, dietro il ritmo della norge è stato impressionante ma non è valso a riprendere la svedese. Davanti Kalla è stata imprendibile e dopo aver resistito sull’ultima asperità, si è involata verso la medaglia d’oro. Marit Bjørgen ha conquistato l’argento, avendo la meglio nel tratto finale della finlandese Krista Pärmäkoski, medaglia di bronzo.

Per Kalla è il secondo oro individuale dopo quello ottenuto nella 10 Km a skating di Vancouver 2010 e la quinta medaglia olimpica. La trentenne di Gällivare ha conquistato il 30° oro della Svezia nello sci di fondo nella storia dei Giochi Olimpici. Marit Bjørgen si conferma una leggenda vivente di questo sport, per lei è l’undicesimo podio ai Giochi Olimpici. Seconda medaglia, prima individuale invece per Pärmäkoski. 

Quarta posizione finale per Ebba Andersson, al miglior risultato in carriera in competizioni individuali di primo livello. La giovane svedese ha mancato il podio per soli 8 decimi e si è lasciata alle spalle la statunitense Jessica Diggins 5a, la svizzera Nathalie Von Siebenthal 6a, l’austriaca Teresa Stadlober 7a, la russa Natalia Nepryaeva 8a. Al di sotto delle aspettative la norge Heidi Weng, leader della classifica distance di Coppa del Mondo e solo 9a sul traguardo. 10a la svedese Stina Nilsson che ha preceduto la terza delle norvegesi, Ingvild Flugstad Østberg. 

Le azzurre non hanno saputo tenere il ritmo del gruppo delle migliori sin dalla prima tornata e il distacco si è fatto pesante con il passare dei km. Alla fine la migliore è stata Elisa Brocard 26a, 35a invece Sara Pellegrini, 37a Anna Comarella, 49a Ilaria Debertolis.

 

 

ę RIPRODUZIONE RISERVATA
Loading...