Sabato 21 Settembre, 4:55
Utenti online: 178
Massimo Brignolo
Massimo Brignolo

foto di FISI

Summer Grand Prix Combinata Nordica: l'Italia vince la staffetta mista

Summer Grand Prix Combinata Nordica: l'Italia vince la staffetta mista

Samuel Costa, Veronica Gianmoena, Annika Sieff e Alessandro Pittin si impongono nella prova di apertura del Summer Grand Prix di Combinata a Oberwiesenthal.

Si apre con una Staffetta Mista, format inedito con un salto per concorrente e la prova sugli skiroll con 5 km per i ragazzi in prima e ultima frazione e 2,5 per le ragazze nelle frazioni centrali, l'edizione 2019 del Summer Grand Prix di Combinata Nordica ed è l'Italia a inaugurare l'albo d'oro di questo fornat di gara.

Nella prova di Salto sono la giovanissima Annika Sieff e Veronica Gianmoena e tenere in alto il quartetto azzurro ottenendo entrambe il secondo punteggio delle rispettive rotazioni nelle quali si impongno la russa Stefaniya Nadimova e la norvegese Gyda Westvold Hansen che mette a segno il salto più lungo di gornata, 108,5 metri, macchiato però da una caduta. In campo maschile si impongono l'austriaco Johannes Lamparter e Franz-Josef Rehrl con Alessandro Pittin e Samuel Costa settimo e ottavo. 

Alla partenza del segmento sugli ski-roll, Austria I si presenta con 19 secondi di vantaggio sull'Italia e 32 sulla Russia mentre Norvegia I è sesta a 40 secondi. Nella prima frazione Franz-Josef Rehrl riesce a mantenere il comando delle operazioni con Samuel Costa che piazza il miglior tempo di frazione e arriva al cambio a soli 8 secondi; Magnus Krog fa risalire la Norvegia al terzo posto con un distacco di 29 secondi. 

Nella prima frazione femminile Veronica Gianmoena porta il quartetto azzurro in prima posizione a metà gara con un secondo di vantaggio sulla norvegese Westvold Hansen, 5 sulla russa Stefaniya Nadymova e 8 sull'austriaca Annalena Slamik

Anastasia Goncharova impone un ritmo pazzesco alla sua frazione e si presenta all'ultimo cambio con ben 33 secondi di vantaggio sulla coppia composta da Marte Lund e Annika Sieff mentre l'Austria è a 49 secondi. Sono Alessandro Pittin e Harald Riiber a scatenarsi in ultima frazione; i due si riportano sul russo Ivanov (che al traguardo chiuderà terzo a 24 secondi accusando un minuto di ritardo sui 5 km) e lo scavalcano agevolmente con l'azzurro che nel finale stacca il norvegese e lo precede sul traguardo di 9"6 per la vittoria del quartetto italiano. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA