Questo sito contribuisce alla audience de

L'Italia chiude il Mondiale di skiroll col botto: team sprint d'oro con Matteo Tanel e Francesco Becchis

L'Italia chiude il Mondiale di skiroll col botto: team sprint d'oro con Matteo Tanel e Francesco Becchis
Info foto

Fisi Veneto

Sci Nordico

L'Italia chiude il Mondiale di skiroll col botto: team sprint d'oro con Matteo Tanel e Francesco Becchis

A Madona si è conclusa la rassegna iridata lettone con il trionfo più atteso per la nazionale italiana.

I campionati del mondo di skiroll sono terminati con la quarta e la quinta medaglia conquistate dagli azzurri, ma è arrivato soprattutto il primo titolo, proprio all'ultima gara a disposizione.

Dopo il bronzo di Anna Bolzan e le tre medaglie d'argento conquistate da Lucia Scardoni, Matteo Tanel e dalla stessa fondista veneta che, in coppia con Lisa Bolzan, in mattinata ha concluso al 2° posto la team sprint seniores femminile, ha fatto il tuffo nell'oro il duo formato da Matteo Tanel e Francesco Becchis.

L'altoatesino e il cuneese hanno battuto tutti in una team sprint seniores al cardiopalma, in cui Becchis ha ricevuto il cambio dal compagno in posizione di sparo per poi giocarsi tutto nella volatona con Andresen, già oro nella sprint individuale, piegato negli ultimi metri e costretto all'argento per la Norvegia, mentre la Svezia si è presa il bronzo con Norum-Gustafsson.

Capolavoro sfiorato anche dalle azzurre Lucia Scardoni e Lisa Bolzan, seconde alle spalle delle svedesi Soemskar (al terzo oro nella manifestazione) e Olsson, precedendo però la coppia russa Vlasova-Nikolaeva.

La giornata conclusiva ha visto anche le coppie italiane junior in lotta per il podio: nella team sprint femminile, Laura e Alba Mortagna hanno infatti concluso in quinta piazza, in una gara dominata dalle russe Potapova e Bylinko, che hanno regolato il duo svedese Lignell-Andersson e le slovacche Mazurova e Sivokova.

A livello maschile, hanno accarezzato il bronzo Riccardo Lorenzo Masiero e Andrea Gartner, sempre in top ten in ognuna delle gare di questo Mondiale e beffati in una team sprint che li ha visti concludere al 4° posto, superati nel finale dalla gran rimonta del norvegese Korsaeth che, in coppia con Fridlund, è salito sul podio alle spalle dei neo iridati Karakosov-Grigoriev (ancora Russia, con il secondo alla quarta medaglia in quattro gare) e degli svedesi Rosjoe-Ekberg.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
315
Consensi sui social