Questo sito contribuisce alla audience de

Johaug e Krueger dominano la Lysebotn Uphill Race: il BlinkFestivalen parla norvegese

Johaug e Krueger dominano la Lysebotn Uphill Race: il BlinkFestivalen parla norvegese
Info foto

Jan Kare Ness / NTB Scanpix

Sci Nordico

Johaug e Krueger dominano la Lysebotn Uphill Race: il BlinkFestivalen parla norvegese

Seconda tappa della rassegna di Sandnes, senza azzurri al via dopo la rinuncia di Lisa Vittozzi.

Parla norvegese la Lysebotn Uphill Race, la gara in salita (7.5 km) del BlinkFestivalen che, per il secondo anno consecutivo, ha visto Therese Johaug e Simen Hegstad Krueger dominare la concorrenza.

Nello splendido scenario della strada che porta da Seljord a Lysebotn, lungo i 27 tornanti a strapiombo sul fiordo, su quella che viene definita l'Alpe d'Huez di Norvegia, la stella del fondo femminile ha già dimostrato una condizione buonissima, arrivando in perfetta solitudine e con ampio margine su rivali di altissimo livello, firmando come nel 2018 un tempo da record, con l'inarrivabile 31'18” finale.

Al 2° posto ecco Ingvild Flugstad Oestberg, staccata di quasi 3 minuti (2'49” per la precisione), poi la prima delle protagoniste del mondo del biathlon, con Kaisa Makarainen terza a oltre 4' e davanti di un paio di minuti a Tiril Eckhoff, decima, mentre Marte Olsbu Roeiseland ha concluso 14^ e Marketa Davidova 19^. Il bello è che Johaug, domenica prossima, parteciperà pure ai 10mila in pista per i campioni norvegesi di atletica... semplicemente strepitosa.

Per quanto riguarda le azzurre, Lisa Vittozzi era iscritta all'evento, ma ha deciso di non partire per concentrarsi sulle gare di venerdì e sabato, che la vedranno protagonista assieme a Dorothea Wierer.

A livello maschile, dove anche in questo caso vedremo Francesco De Fabiani e Federico Pellegrino in gara nella due giorni più attesa, tra la mass start sui 15 km e la sprint in tecnica libera di sabato a chiudere, è arrivato il bis di Krueger, che ha piegato solo in volata (come 12 mesi prima) il connazionale Hans Christer Holund, arrivato a 3 secondi dal 28'33” firmato dal 26enne oro olimpico a PyeongChang. Terzo posto, staccato di un minuto dai due norge, per il francese Maurice Manificat, mentre Andrew Musgrave si è imposto nella prova in classico, ripetendo quindi il successo ottenuto mercoledì nella 60 km.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
59
Consensi sui social