Lunedì 22 Luglio, 11:34
Utenti online: 438
Fabio Poncemi
Fabio Poncemi
Redazione Sport

foto di fisi.org

La Coppa del Mondo di sci d'erba sbarca nel week-end a Cortina: quattro slalom tutti da vivere per una prima storica

La Coppa del Mondo di sci d'erba sbarca nel week-end a Cortina: quattro slalom tutti da vivere per una prima storica

Un appuntamento da non perdere per gli appassionati o semplicemente i curiosi di una disciplina in cui l'Italia è da sempre protagonista.

La Coppa del Mondo di sci d'erba sbarca a Cortina d'Ampezzo, per un primo week-end di luglio che prevede la disputa di ben quattro slalom (due maschili e due femminili), valevoli per la terza tappa stagionale dopo le cinque prove disputate tra Austria (Rettenbach) e Repubblica Ceca (Predklasteri).

Una prima storica per la “perla delle Dolomiti”, che ospiterà quindi due slalom nella giornata di sabato (ore 10 e 13) e domenica agli stessi orari; le gare, tra l'altro, saranno visibili in diretta streaming (collegandosi alla pagina facebook della Fisi oppure al link https://www.youtube.com/c/VENETOGLOBEIPTV/live).

Saranno 21 gli atleti azzurri al via, convocati dal direttore tecnico Fausto Cerentin: si tratta di Mattia Arrigoni, Lorenzo Gritti, Filippo Zamboni, Andrea Binelli, Daniele Buio, Alessandro Martinelli, Jacopo Facchin, Pietro Guerini, Nicholas Anziutti, Marco Combi, Nicolò Schiavetti, Edoardo Frau, Davide Saviane, Alberto Bleynat, Fabrizio Rottigni, Nicolò Libardoni fra gli uomini e Antonella Manzoni, Margherita Mazzoncini, Monica Ferrighetto, Chiara Milesi e Federica Milesi fra le donne.

La squadra azzurra sinora ha conquistato otto podi complessivi ed occupa con Frau il secondo posto nella classifica generale maschile, dominata dal ceco Martin Bartak che sinora ha ottenuto quattro successi e un secondo posto in cinque gare e ha un margine di 120 punti sull'azzurro quattro volte trionfatore nella overall per la sfera di cristallo. Fra le donne Manzoni è terza con 280 punti, preceduta dall'austroaca Jacqueline Gerlach a quota 480 e da Adela Kettnerova con 306 lunghezze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA