Martedì 12 Novembre, 9:10
Utenti online: 29
Michela Caré
Michela Caré
Giornalista

Simon Maurberger: "Il mio obiettivo sono i Mondiali di Cortina 2021"

Simon Maurberger vince il secondo slalom in notturna di Chamonix di Coppa Europa

Si chiama Simon Maurbeger ed è uno dei giovani atleti della squadra azzurra di gigante e slalom. La scorsa stagione ha vinto la Coppa Europa e la medaglia di bronzo al Team Event dei Mondiali di Are. Ora ha come obiettivo i Mondiali di Cortina 2021 e le Olimpiadi Milano-Cortina 2026.

Come sono andati gli allenamenti quest’estate?

È andato quasi tutto come da programma. Abbiamo trovato condizioni buone sia allo Stelvio che ad Ushuaia. Adesso stiamo cercando di rifinire il tutto per Sölden.

Che tipo di lavoro hai svolto?

Ci siamo concentrati sulle discipline tecniche, slalom e gigante. Ho fatto anche qualche giorno di allenamento in superG con i velocisti in vista delle combinate, ma non solo. Il superG è un ottimo allenamento per andare più veloce anche in gigante.

Ti senti più in forma in slalom o in gigante?

Al momento sicuramente in gigante perché ho fatto più giorni di allenamento in questa disciplina. Dopo Sölden cercherò di aumentare il lavoro anche in slalom per la gara di Levi.

La scorsa stagione hai vinto la Coppa Europa. Che differenza trovi tra le gare di Coppa Europa e quelle di Coppa del Mondo?

In Coppa del Mondo il feeling che c’è intorno è diverso. I tifosi, la tv, le telecamere. Anche la tensione è maggiore. Vivere una gara di Coppa del Mondo è un’esperienza unica, che ti emoziona. Le gare di Coppa Europa, in confronto, possono sembrare quasi gare da sci club.

La scorsa stagione hai anche vinto la medaglia di bronzo al Team Event dei Mondiali di Are. Ti piace come format?

Sì, il Team Event a me personalmente è sempre piaciuto. Mi ha anche dato la possibilità di partecipare alle Finali di Coppa del Mondo nel 2015 a Meribel. Mi sono subito divertito, perché vedi l’avversario dov’è: se è a fianco, davanti o dietro. Una volta svolta la tua manche devi aspettare i tuoi compagni di squadra, fare il tifo.  C’è un po’ di tensione anche per loro. Mi piace.

Con la vittoria della Coppa Europa, questa stagione potrai prendere parte di tutte a tutte le gare di Coppa del Mondo. Quali sono i tuoi obiettivi?

Il posto fisso in tutte le discipline mi dà tanta tranquillità. Non devo fare selezioni. L’obiettivo è di partire bene già a Sölden e dimostrare già alla prima gara quello che posso valere.

Chi vedi tra i favoriti a Sölden ?

Henrik Kristoffersen, Alexis Pinturult. Forse anche Stefan Luitz. I primi due (Kristoffersen e Pinturault) li metto già sul podio. Il terzo posto si può giocare. Magari anche lo sloveno Zan Kranjec.

Sei un atleta giovane con una carriera ancora lunga. Cosa pensi dei Mondiali Cortina 2021 e delle Olimpiadi Milano - Cortina 2026?

L’obiettivo di questi due anni sono proprio i Mondiali di Cortina, fare belle gare sia in slalom che gigante. È anche un grande piacere sapere che le Olimpiadi sono state assegnate all’Italia, quindi un altro obiettivo è sicuramente quello. Sarebbe bello avere la possibilità di poter gareggiare a casa in un evento così importante.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA