Questo sito contribuisce alla audience de

Marc Gisin vuole ancora provarci, mentre la Svizzera sorride per il ritorno anticipato di Caviezel

Foto di Redazione
Info foto

2018 Getty Images

Sci Alpinocoppa del mondo 2020/21

Marc Gisin vuole ancora provarci, mentre la Svizzera sorride per il ritorno anticipato di Caviezel

Il discesista, che non gareggia dal giorno dell'infortunio nel dicembre 2018 in Val Gardena, si è testato a Zermatt. Il connazionale sarà sugli sci già nel mese di ottobre.

La Svizzera attende il ritorno di due uomini importanti in seno al team rossocrociato della velocità. Si tratta di Marc Gisin e Mauro Caviezel, reduci da gravi infortuni seppur con tempistiche molto differenti.

Nel primo caso, come ha spiegato al “Blick”, il 32enne fratello di Dominique e Michelle sta provando in tutti i modi a tornare a gareggiare in Coppa del Mondo il prossimo dicembre (la prima discesa stagionale a questo punto è fissata per il 12 dicembre in Val d'Isère), due anni dopo il terribile infortunio patito sulla Saslong il 15 dicembre 2018, quando Marc patì 16 fratture all'arco costale con lesioni ai polmoni e all'anca.

Nel corso della passata stagione, Gisin è riuscito a scendere in pista solo per le prove di alcune gare, senza mai trovare la velocità e il feeling necessario per tornare; l'allenamento estivo a Zermatt è stato abbastanza buono, “perchè a differenza dello scorso anno sto facendo di nuovo quello che voglio io, ma la mia fiducia è ancora un problema e manca un passo importante prima di essere dove voglio”.

Il discesista di Engelberg non esclude anche il ritiro se le cose non dovessero andare bene: “Voglio che tutto funzioni di nuovo al meglio entro l'inizio della stagione, in caso contrario mi porrei la domanda sul senso o meno di correre ancora”; ha confermato Gisin al Blick, mentre l'allenatore della velocità, Reto Nydegger, ha parlato di un “Marc che riesce a fare meglio rispetto alla scorsa stagione, può assumersi tutto il carico di lavoro senza problemi e ora deve superare l'ultima soglia di inibizione per poter tornare al limite. Sono fiducioso che possa farcela”.

Lo stesso quotidiano elvetico ha dato notizia del ritorno anticipato in pista di Mauro Caviezel: il vincitore dell'ultima Coppa del Mondo di super-g, che si era lesionato il tendine d'Achille a giugno, avrebbe dovuto rimettere gli sci solo dopo sei mesi, perdendo buona parte della stagione 2020/21. “La progressione di Mauro è stata davvero sensazionale – spiega il suo preparatore Tom Jaeger – Se non ci saranno intoppi, potrà tornare sulla neve all'inizio di ottobre”.

Con un paio di mesi davanti per pensare di poter esordire come tutti i colleghi sulla Oreiller-Killy...

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social

Approfondimenti

Zermatt
Zermatt COMPRENSORIO

Zermatt

Zermatt