Lunedì 24 Giugno, 11:48
Utenti online: 532
Fabio Poncemi
Fabio Poncemi
Redazione Sport

foto di Getty Images

Dave Ryding vuole la prima vittoria: "Siamo almeno in 5-6 per il successo e Hirscher... c'è sempre"

Dave Ryding vuole la prima vittoria: 'Siamo almeno in 5-6 per il successo e Hirscher... c'è sempre'

A 32 anni, lo slalomista britannico di stanza in Austria cerca la stagione della svolta. I suoi obiettivi e la sua preparazione...

Il suo slalom preferito è Madonna di Campiglio, ma ammette che sono le gare in Austria quelle col pubblico più caldo e capace di farti entrare in un'altra dimensione.

Dave Ryding andrà di nuovo a caccia della prima vittoria in Coppa del Mondo, nella stagione che prevederà la bellezza di 12 slalom e pure 3 paralleli (seppur solo uno sia un vero e proprio city event, a Stoccolma, anziché un gigante parallelo); intervistato da Andreas Raffeiner di skiweltcup.tv, Ryding ammette come i secondi posti ottenuti sinora nel massimo circuito (uno nello slalom di Kitz 2017, l'altro nel city event di Oslo lo scorso 1° gennaio) non gli bastino più.

Non posso prevedere il futuro, ma posso solo intensificare i miei sforzi per ottenere più di quanto ho già fatto – ammette Dave, parlando di quella che sarebbe la prima vittoria della Gran Bretagna nello sci alpino – Non sono il più giovane alla ricerca del successo in Coppa, ma sento ancora di avere il tempo e le capacità per farlo. La verità è che in slalom possono vincere almeno 5-6 atleti e, quando ci riuscirò io, di certo starò... meglio”.

Sulla preparazione, nessun cambiamento sostanziale: “Inizierò il mio allenamento sulla neve nella seconda metà di giugno, come di consueto nello ski dome di Wittenburg (nel nord della Germania, non distante da Amburgo). Con me ci sarà Laurie Taylor, uno dei ragazzi più giovani della squadra”.

Gli avversari sono tanti, ma il primo riferimento per Ryding è sempre Marcel Hirscher: “E' un atleta grandioso, ho molto rispetto per lui ed è un uomo per il quale tutti nutrono ammirazione. Ecco, se in tanti lottiamo per il podio, diciamo che lui c'è... sempre. Al massimo, posso dargli qualche consiglio per il parallelo”.

Ryding adora gli slalom in notturna, come sulla 3-Tre di Madonna di Campiglio: “Per qualche ragione, è una pista che mi si adatta ed è ancor più bella perchè si gareggia sotto le luci. Credo che ogni gara di slalom dovrebbe disputarsi in notturna, l'atmosfera è semplicemente migliore per tutti, atleti e tifosi. Se devo indicare un pubblico super per la capacità di creare uno spettacolo unico, è certamente quello che troviamo a Schladming e Kitzbuhel: un'esperienza pazzesca per qualsiasi atleta”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA