Questo sito contribuisce alla audience de

Alexis Pinturault in "ricognizione" sul Col de la Loze: "Ci vediamo qui per l'arrivo del Tour"

Foto di Redazione
Info foto

instagram Alexis Pinturault

Sci Alpinoil campione transalpino

Alexis Pinturault in "ricognizione" sul Col de la Loze: "Ci vediamo qui per l'arrivo del Tour"

Il campione transalpino ha effettuato, assieme a France Télévisions, il sopralluogo della salita più dura della prossima Grande Boucle, in programma il 16 settembre.

Mentre i compagni di squadra mettono km nelle gambe sciando all'ombra del Cervino, Alexis Pinturault macina km sui pedali, in attesa di tornare sulla neve nel mese di agosto, dopo il previsto blocco di preparazione per sei settimane, che fa seguito ai primi allenamenti sulla neve svolti a giugno in Val d'Isère.

Il campione di Courchevel, però, si è concesso ieri una giornata un po' differente dal solito, effettuando una vera e propria ricognizione in bicicletta sulle strade del prossimo Tour de France (un po' come ha fatto la scorsa settimana Martin Fourcade sui Pirenei, assieme ai corridori di Arkéa-Samsic e B&B Hotels-Vital Concept). Alexis, infatti, ha scalato il Col de la Loze, considerata la salita più dura della prossima Grande Boucle, in quella che sarà una frazione decisiva con l'arrivo in quota a 2300 metri sulla montagna sopra Meribel, che ospiterà il Tour il prossimo 16 settembre.

Assieme al ct della nazionale francese di ciclismo, Thomas Voeckler, e al giornalista Nicolas Geay, il campione del mondo di combinata ha pedalato sulle strade di casa, vicino a quelle piste che nell'inverno 2023 lo vedranno protagonista del “suo” campionato del mondo, quello di Méribel-Courchevel. Le immagini della ricognizione verranno trasmesse il giorno della tappa da France Télévisions: “E' una scalata molto impegnativa, una vera sfida – le parole di Pinturault dopo le oltre due ore in bicicletta – Ci vedremo qui il prossimo 16 settembre per un grande spettacolo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
58
Consensi sui social