Mercoledì 23 Ottobre, 19:42
Utenti online: 34
Max Valle
Max Valle
Giornalista

foto di Getty Images

A Are terzo titolo mondiale in slalom per Marcel Hirscher, tripletta Austria

A Are terzo titolo mondiale in slalom per Marcel Hirscher, tripletta Austria

Storica tripletta per l’Austria maschile nello slalom mondiale di Are: oro Marcel Hirscher, argento Michael Matt, argento Marco Schwarz.

Qui il risultato completo e l'analisi della gara!

Per il fuoriclasse austriaco è il terzo titolo mondiale in slalom dopo quelli del 2013 e del 2017, per l’Austria è il primo oro in questi Mondiali ma corredato anche dalla totale occupazione del podio, per Matt, staccato di 65 centesimi, fratello minore del bicampione del mondo e campione olimpico Mario è la prima medaglia iridata, Schwarz, staccato di 76 centesimi, aggiunge un altro bronzo a quello della combinata. L’Austria non aveva mai fatto una tripletta iridata nello slalom maschile, tra gli uomini c’era riuscita solo in discesa nel 1954 e in gigante nel 1962. Primo del resto del mondo è il francese Alexis Pinturault, quarto a 93 centesimi, che si è sdraiato nella parte centrale e si è poi rialzato miracolosamente ma si è giocato la possibilità della terza medaglia a questi Mondiali, quasi sicuramente un argento, a quel punto Hirscher ha potuto scendere in tutta tranquillità amministrando l’enorme vantaggio che aveva sui connazionali.

Quinto lo svizzero Ramon Zenhaeusern, sesto il quarto austriaco, Manuel Feller, settimo e ottavo i due grandi delusi di giornata, il francese Clement Noel e il norvegese Henrik Kristoffersen, nono il britannico Dave Ryding, undicesimo l’ultimo austriaco, Christian Hirschbuehl. Così gli azzurri: decimo Stefano Gross, diciottesimo Manfred Moelgg, diciannovesimo Alex Vinatzer che ha fatto il miglior tempo nella seconda manche rimontando nove posizioni, ventiduesimo Giuliano Razzoli. Si chiude così un mondiale pieno di polemiche specialmente per la preparazione e per l’accorciamento delle piste ma anche per la loro facilità, c’è da dire che a complicare la vita agli organizzatori c’è stato anche il meteo che almeno fino al gigante femminile è stato disastroso. L’Italia chiude con l’oro di Dominik Paris nel superG maschile, l’argento di Sofia Goggia in quello femminile e lo storico bronzo nel Team Event che pone gli azzurri al quarto posto ex-aequo con la Francia nel medagliere vinto da Norvegia e Svizzera con 2 ori, 1 argento e 1 bronzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA