Questo sito contribuisce alla audience de

Sofia Goggia al lavoro da Copper Mountain: "Due settimane per dedicarmi solo allo sci, senza distrazioni"

Sofia Goggia al lavoro da Copper Mountain: 'Due settimane per dedicarmi solo allo sci, senza distrazioni'
Info foto

2019 Getty Images

Sci Alpinofocus

Sofia Goggia al lavoro da Copper Mountain: "Due settimane per dedicarmi solo allo sci, senza distrazioni"

E' cominciato il raduno delle polivalenti azzurre nello speed center della località in Colorado. Parla l'olimpionica...

Attraverso il blog che tiene sul sito Red Bull, Sofia Goggia ha fatto conoscere le proprie sensazioni dopo un periodo di due settimane senza sci, in seguito all'esordio di Soelden, e all'inizio di un training importante come quello di Copper Mountain, in avvicinamento alle tappe di Coppa del Mondo tra Killington e Lake Louise.

Nonostante sia comunque riuscita a rispettare alla perfezione i programmi di allenamento, ho avuto un piccolo rallentamento perché, tornando dall'osteopata, sono rimasta coinvolta in un tamponamento a catena - ha ricordato Sofia relativamente all'incidente autostradale della scorsa settimana - Nulla di grave, tant'è che venerdì scorso alle 7 di mattina ero già in palestra.

L’episodio in sè è stato un po' pesante a livello mediatico, i media hanno trasformato qualcosa che di natura non lo è affatto (perché di incidenti stradali cosi ne succedono tantissimi, quotidianamente), in una notizia; direi che questa è l’altra faccia della medaglia e, come ha detto un amico, lo scotto di... “Essere Sofia” (così è stato denominato il suo blog, ndr).

La discesista bergamasca ora ha l'opportunità, e la necessità, di concentrarsi al 100% sullo sci nelle due settimane di lavoro negli States: “Credo che nulla sia mai per caso quindi, grata di esserne uscita totalmente illesa, prendo questo piccolo incidente di percorso (letteralmente!) come un ulteriore spunto per attuare il reset di cui già vi avevo parlato - E' tempo di sciare e di concentrarsi solo ed esclusivamente sulle cose realmente importanti e concrete, quelle che mi rendono e che mi hanno resa finora felice. Mi aspettano 15 giorni di allenamento e sono davvero contenta perché in queste due settimane avrò finalmente la possibilità di vivere lo sci al 100%, di dedicare tutta me stessa alla neve, senza pensare ad altro, senza distrazioni”.

Infine una delle sue classiche citazioni, questa volta suggerita da papà Ezio: “Mio padre, un uomo semplice e molto franco, mi ha spronato con una frase delle sue, di quelle che ti svegliano dal torpore come una doccia fredda: “Sofia, un buon contadino, per avere dei frutti con l'albero che ha, pota i rami secchi. Lo sa che in quel modo avrà meno frutti, ma quelli che avrà saranno più grossi e più buoni. Meno ma più”.

Come dicono gli americani, “Less is more”: se si pensa troppo alla quantità si finisce col rinunciare alla qualità e questo vale per tutti gli aspetti della vita. Mi conosco bene e so perfettamente di essere maniacale e perfezionista, tendo a controllare tutto, motivo per cui devo ancora imparare a delegare ad altri attività extra che non mi spettano e questo raduno è l’occasione perfetta: voglio dare finalmente piena qualità alla mia vita di sportiva, vivendo ogni singola cosa con presenza e lucidità mentale, e per farlo lascerò da parte tutto ciò che invece mi fa dissipare preziose energie”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
179
Consensi sui social