Giovedì 23 Novembre, 21:45
Utenti online: 1793
Massimo Brignolo
Massimo Brignolo

foto di Andrea Carloni

Tarvisio 2017: Bertagnolli-Casal Giganti d'Argento [VIDEO]

Tarvisio 2017: Bertagnolli-Casal Giganti d'Argento [VIDEO]

Il diciottenne di Cavalese e la sua guida completano un tris di medaglie di metallo diverso: Bronzo nel SuperG, Oro in Supercombinata e, oggi, Argento in Gigante.

Sulla pista Di Prampero la coppia italiana, che gareggia nella categoria Visually Impaired, cede solo al campione paralimpico canadese, il diciannovenne, Mac Marcoux che in questa edizione dei Campionati Mondiali IPC di Sci Alpino aveva già vinto i titoli di Discesa e SuperG e l'Argento in Combinata. Medaglia di Bronzo per lo spagnolo Santacana Maiztegui che in Gigante vince gli ormai lontani Giochi di Salt Lake City nel 2002.

"Siamo riusciti ad arrivare in fondo anche a questo gigante e abbiamo colto così l’ultima medaglia che ci mancava, quella d’argento", ha commentato Bertagnolli al sito della FISIP al termine della gara, "Siamo contentissimi di quello che siamo riusciti a fare oggi. Entrambi i tracciati erano molto tecnici, giravano tantissimo e, nonostante ciò, siamo riusciti a cavarcela e a conquistare questa terza medaglia di seguito. Nella seconda manche c’era anche un salto, per cui ci siamo divertiti ancora di più: è bello gareggiare con atleti così forti, su tracciati insidiosi. Fabrizio Casal aggiunge: "Era un tracciato tecnico, come piace a noi, anche se la pista e la sua conformazioni non erano, invece, adatte alle nostre caratteristiche. È stata dura in questi Mondiali dare del filo da torcere a Marcoux".

In campo femminile conquista la terza medaglia d'Oro la slovacca Henrieta Farkasova nonostante un attacco febbrile che ha colpito la sua guida Natalia Subrtova. La giovane britannica Millie Knight, fresca campionessa mondiale di Discesa, sale sul secondo gradino del podio mentre la sua connazionale Menna Fitzpatrick conquista il Bronzo.

Nella categoria Sitting, il giovane olandese Jeroen Kampschreur conquista la sua seconda medaglia d'Oro precedendo in classifica lo statunitense Andrew Kurka e l'austriaco Markus Gfatterhofer alla prima medaglia mondiale della sua storia. Escono Alessandro Varotto, Renè De Silvestro e Danilo Rossi. In campo femminile, l'austriaca Claudia Loesch si riprende il titolo che nel 2015 le era stato strappato dalla tedesca Anna Schaffelhuber, oggi seconda, mentre arriva il terzo Bronzo a Tarvisio per la giapponese Momoka Muraoka.

La notizia del giorno arriva dalla categoria Standing ed è la fine della striscia vincente ai Campionati Mondiali per la francese Marie Bochet che, dopo aver vinto il Gigante nell'ultima gara dell'edizione di Sestriere del 2011 ha vinto tutti e cinque titoli in palio a La Molina nel 2013 e a Panorama nel 2015. La striscia, considerando anche i tre Ori già conquistati a Tarvisio, si ferma a quota 14. A interrompere la seria non poteva che essere la tedesca Andrea Rothfuss che nel 2011 vinse i titoli di Discesa e Slalom per iniziare a collezionare medaglie di consolazione (11 Argenti e un Bronzo); Oro alla Rothfuss, Argento a Marie Bochet, Bronzo a Alana Ramsay, quinto posto per Melania Corradini. In campo maschile si impone il sedicenne francese Arthur Bauchet che precede lo svizzero Theo Gmur e il canadese Alexis Guimond nella gara dove l'azzurro Andrea Valenti chiude ventesimo.

 

Video : Men's VI | Giant slalom 2nd run | 2017 World Para Alpine Skiing Championships, Tarvisio

© RIPRODUZIONE RISERVATA