Domenica 20 Gennaio, 15:52
Utenti online: 2987
Massimiliano Ambesi
Massimiliano Ambesi
Giornalista e commentatore di sport invernali

foto di Getty Images

Lipnitskaia, Sotnikova e Kostner da record o quasi...

Lipnitskaia, Sotnikova e Kostner a loro modo da record o quasi

In occasione della rassegna continentale di Budapest, le russe Julia Lipnitskaia e Adelina Sotnikova sono diventate le prime atlete europee ad infrangere la barriera dei 200 punti in gara.

Il programma corto ha sorriso, in particolare, a Sotnikova, terza pattinatrice nel quadriennio olimpico in corso capace di superare i 70 punti (70,73). In precedenza, si erano spinte oltre le sole Mao Asada (quattro volte con un massimo di 74,49) e Julia Lipnitskaia (72,24 nell’ultima Rostelecom Cup).

Lipnitskaia è stata, invece, la protagonista assoluta del segmento più lungo di gara in cui ha sfiorato quei 140 punti finora alla portata della sola coreana Yu-Na Kim. Nell’occasione, l’allieva di Eteri Tutberidze ha fatto registrare per la seconda volta nel corso della stagione un TES (technical elements score) superiore alle 70 lunghezze, soglia valicata da poche elette. Nel passato, si sono, infatti, spinte così lontano le sole Yu-Na Kim (quattro volte con un massimo di 78,30), Mao Asada (quattro volte con un massimo di 73,35), Miki Ando (due volte con un massimo di 73,03) ed Elizaveta Tuktamysheva (70,02 nei Campionati Europei di Zagabria).

Sotnikova, dal canto suo, si è unita alla ristretta cerchia delle atlete in grado di ottenere oltre 130 punti nel programma libero, arrivando ad un pregevole 131,63. Ad oggi, sono solamente sei le pattinatrici che hanno ottenuto un punteggio superiore. Il primato appartiene a Yu-Na Kim (150,06 e cinque gare oltre i 132 punti), che precede Julia Lipnitskaia (139,75 nei Campionati Europei di Budapest), Miki Ando (134,76 nei Four Continents del  2011), Mao Asada (136,33 e sei gare oltre i 132 punti), Akiko Suzuki (133,02 nel World Team Trophy del 2013) ed Elizaveta Tuktamiysheva (131,67 nei Campionati Europei di Zagabria).

I Campionati Europei hanno però espresso “eccellenze” anche sul fronte delle componenti del programma. Carolina Kostner ha toccato quota 71,02 nel programma libero, punteggio attualmente inferiore al solo 73,61 ottenuto da Yu-Na Kim nell’ultima rassegna iridata di London (senza dimenticare il 71,76 raggiunto in occasione dei Giochi Olimpici del 2010).

 

Nella somma dei programmi di gara, 26 atlete hanno finora infranto la barriera dei 180 punti. Le "new entry" di questa stagione sono state le russe Lipnitskaia, Radionova e Pogorilaya.

Il primato mondiale appartiene alla coreana Yu-Na Kim, ma risale a quasi quattro anni or sono. Nell'occasione, la detentrice del titolo iridato toccò quota 228,56, limite peraltro avvicinato negli ultimi Mondiali di London con 218,31.

 

GRADUATORIA AGGIORNATA AL 27 GENNAIO 2014
(atlete che hanno superato 180 punti in gare senior di primo livello)

Salvo infortuni last minute, nove pattinatrici con un record personale oltre i 180 punti prenderanno parte agli imminenti Giochi Olimpici.

1) KIM Yu-Na (KOR)
228,56 (O.W.G.2010, Vancouver)

2) LIPNITSKAIA Julia (RUS)
209,72 (E.Ch.2014, Budapest)

3) ASADA Mao (JPN)
207,59 (NHK Trophy 2013, Tokyo)

4) ROCHETTE Joannie (CAN)
202,64 (O.W.G.2010, Vancouver)

5) SOTNIKOVA Adelina (RUS)
202,36 (E.Ch.2014, Budapest)

6) ANDO Miki (JPN) 
201,34 (F.C.CH.2011, Taipei City)

7) SUZUKI Akiko (JPN)
199,58 (W.T.T.2013, Tokyo)

8) SLUTSKAJA Irina (RUS)
198,06 (Cup of Russia 2005, San Pietroburgo)

9) KOSTNER Carolina (ITA)
197,89 (W.CH.2013, London)

10) COHEN Sasha (USA)
197,60 (Skate Canada 2003, Mississauga)

11) MURAKAMI Kanako (JPN)
196,91 (F.C.CH.2014, Taipei City)

12) WAGNER Ashley (USA)
194,37 (Trophèe Eric Bompard 2013, Parigi)

13) RADIONOVA Elena (RUS)
191,81 (NHK Trophy 2013, Tokyo)

14) ARAKAWA Shizuka (JPN)
191,34 (O.W.G.2006, Torino)

15) NAGASU Mirai (USA)
190,21 (O.W.G.2010, Vancouver)

16) TUKTAMYSHEVA Elizaveta (RUS)
188,85 (E.CH.2013, Zagabria)

17) MEISSNER Kimmie (USA)
189,87 (W.CH.2006, Calgary)

18) GOLD Gracie (USA)
188,03 (W.T.T.2013, Tokyo)

19) LEPISTO Laura (FIN)
187,97 (O.W.G.2010, Vancouver)

20) MIYAHARA Satoko (JPN)
186,53 (F.C.CH.2104, Taipei City)

21) POGORILAYA Anna (RUS)
184,69 (Trophèe Eric Bompard 2013, Parigi)

22) LEONOVA Alena (RUS)
184,28 (W.Ch.2012, Nizza)

23) LI Zijun (CHN)
183,85 (W.Ch.2013, London)

24) FLATT Rachel (USA)
182,49 (OW.G.2010, Vancouver)

25) CZISNY Alissa (USA)
182,25 (W.Ch.2011, Mosca)

26) SUGURI Fumie (JPN)
182,08 (G.P.Final 2003, Colorado Springs)


GARE SOPRA I 180 PUNTI

Da quando è entrato in vigore il nuovo sistema di punteggio, in 142 occasioni è stata superata la soglia dei 180 punti. Mao Asada è l'atleta che può fregiarsi del titolo di esserci riuscita più volte, ma la percentuale di Yu-Na Kim è decisamente migliore in quanto ha raggiunto l'obiettivo in 19 delle 20 gare disputate (26 su 40 per Asada). Finora, percorso netto per la teen-ager russa Elena Radionova

26 (in 40 gare) ASADA Mao (JPN)
19 (in 20 gare) KIM Yu-Na (KOR)
11 (in 46 gare) KOSTNER Carolina (ITA)
9 (in 24 gare) WAGNER Ashley (USA)
9 (in 25 gare) SUZUKI Akiko (JPN)
8 (in 10 gare) SLUTSKAJA Irina (RUS)
7 (in 28 gare) ROCHETTE Joannie (CAN)
7 (in 33 gare) ANDO Miki (JPN)
6 (in 8 gare) COHEN Sasha (USA)
4 (in 4 gare) RADIONOVA Elena (RUS)
4 (in 6 gare) LIPNITSKAIA Julia (RUS)
4 (in 12 gare) SOTNIKOVA Adelina (RUS)
3 (in 8 gare) GOLD Gracie (USA)
3 (in 16 gare) MURAKAMI Kanako (JPN)
3 (in 27 gare) LEONOVA Alena (RUS)
2 (in 7 gare) LI Zijun (CHN)
2 (in 11 gare) TUKTAMYSHEVA Elizaveta (RUS)
2 (in 11 gare) ARAKAWA Shizuka (JPN)
2 (in 14 gare) MEISSNER Kimmie (USA)
2 (in 16 gare) NAGASU Miriai (USA)
2 (in 17 gare) FLATT Rachel (USA)
2 (in 25 gare) CZISNY Alissa (USA)
2 (in 26 gare) SUGURI Fumie (JPN)
1 (in 3 gare) MIYAHARA Satoko (JPN)
1 (in 3 gare) POGORILAYA Anna (RUS)
1 (in 13 gare) LEPISTO Laura (FIN)

 

GARE OLTRE I 190 PUNTI

Il muro dei 190 punti è stato abbattuto in 60 occasioni, ma solamente 14 atlete ci sono riuscite. Anche in questo caso, la primatista è Mao Asada.

15 - ASADA Mao (JPN)
10 - KIM Yu-Na (KOR)
5 - ANDO Miki (JPN)
4 - KOSTNER Carolina (ITA)
4 - LIPNITSKAIA Julia (RUS)
4 - WAGNER Ashley (USA)
4 - SLUTSKAJA Irina (RUS)
3 - COHEN Sahan (USA)
3 - SUZUKI Akiko (JPN)
2 - ROCHETTE Joannie (CAN)
2 - SOTNIKOVA Adelina (RUS)
1 - ARAKAWA Shizuka (JPN)
1 - NAGASU Mirai (USA)
1 – RADIONOVA Elena (RUS)
1 - MURAKAMI Satoko (JPN)


GARE OLTRE I 200 PUNTI

Solamente 6 atlete hanno violato la soglia dei 200 punti. ad oggi superata in 14 occasioni.
La prima a riuscirci è stata Yu-Na Kim quando nel 2009 ha conquistato a Los Angeles il primo titolo iridato della carriera. Nessuna pattinatrice statunitense si è finora spinta oltre i 200 punti

6 - ASADA Mao (JPN)
4 - KIM Yu-Na (KOR)
1 – LIPNITSKAIA Julia (RUS)
1 - ROCHETTE Joannie (CAN)
1 – SOTNIKOVA Adelina (RUS)
1 - ANDO Miki (JPN)

 

In conclusione, è doveroso ricordare che per determinare ogni tipologia di primato (personale, nazionale, continentale, mondiale), vengono prese in considerazione solamente le competizioni di Grand Prix senior e junior, i Campionati ISU (Europei, Quattro Continenti, Mondiali assoluti, Mondiali junior, World Team Trophy), gli eventi di rilevanza olimpica (Giochi Olimpici, qualificazione olimpica, Olimpiadi giovanili).