Questo sito contribuisce alla audience de

A Debrecen la Repubblica Ceca conquista il primo titolo mondiale juniores della storia

A Debrecen la Repubblica Ceca conquista il primo titolo mondiale juniores della storia
Info foto

Flavio Valle

Figure skating - Junior World Championships 2016

A Debrecen la Repubblica Ceca conquista il primo titolo mondiale juniores della storia

La coppia di artistico ceca composta da Anna Duskova e Martin Bidar ha scritto a Debrecen una pagina importante nella storia della disciplina conquistando da padrona il titolo iridato juniores.

Si è trattato del primo successo in assoluto per la Repubblica Ceca, che in passato aveva archiviato una medaglia d'argento con Michal Brezina. Duskova/Bidar, dominatori di entrambi i segmenti di gara, hanno stabilito la migliore prestazione all-time in una competizione juniores di primo livello abbattendo il muro dei centottanta punti, finora tabù per tutti. Sicuri sui salti lanciati e impeccabili su sollevamenti ed elementi di coppia, gli allievi di Eva Horklova sono stati nuovamente i migliori del lotto sia sul versante tecnico che sulla somma delle componenti del programma. Le uniche piccole sbavature hanno riguardato l'esecuzione dei salti in parallelo, che comunque hanno assicurato più punti rispetto alla concorrenza. Alla luce della crescita evidenziata negli ultimi mesi, resta il rammarico di non poter ammirare la coppia ceca negli imminenti mondiali di Boston.

La medaglia d'argento, con oltre nove punti di distacco dai vincitori, è finita al collo degli interessanti russi Anastasia Mishina /Vladislav Mirzoev, che hanno saputo raddrizzare una stagione partita in sordina a causa di un'apparizione oltremodo deludente nel circuito Junior Grand Prix. Da lì in avanti, i progressi sono stati decisamente evidenti al punto che il binomio di San Pietroburgo, nonostante una scarsa esperienza internazionale, ha saputo tenere testa sul fronte tecnico ai nuovi campioni iridati juniores. Gli allievi dei coniugi Velikov hanno colpito gli addetti ai lavori per il pacchetto completo, palesando qualità sia sugli elementi in parallelo che sugli elementi di coppia. Nel programma libero, l'unico passaggio a vuoto ha riguardato la combinazione triplo toeloop/doppio toeloop/doppio rittberger conclusa con qualche patema di troppo da Mishina che ha atterrato in punta il doppio toeloop ed ha poi eseguito un rittberger singolo.

In terza posizione, si sono attestati i vincitori della finale di junior Grand Prix e dei Giochi Olimpici giovanili Ekaterina Borisova/Dmitry Sopot, coppia scuola Perm in possesso di indiscusso potenziale su twist, sollevamenti e salti lanciati, ma non all'altezza dei diretti avversari sui salti in parallelo. Nella sfida persa con i connazionale Mishina/Mirzoev, ha pesato, in particolare, l'assenza di un salto triplo side by side, oltre ad un'esecuzione non eccezionale del doppio axel.

Gli ucraini Reanata Oganesian/Mark Bardei, malgrado il nuovo primato personale, si sono dovuti accontentare del quarto posto, penalizzati nel programma libero da atterraggi problematici di salti lanciati e in parallelo nonchè da un triplo twist non all'altezza della fama.

La Fönix Arena di Debrecen ha regalato importanti soddisfazioni anche al movimento italiano. Bianca Manacorda e Niccolò Macii si sono piazzati in sesta posizione alle spalle degli statunitensi Chelsea Liu/Brian Johsnson migliorando ciascun primato personale e valicando per la prima volta in carriera la soglia dei centoquaranta punti. Mai in passato una coppia di artistico azzurra si era attestata oltre l’ottava posizione. Gli allievi di Barbara Luoni hanno ben completato entrambi i salti lanciati, tra cui un triplo flip, ed hanno eseguito al meglio ciascun elemento di coppia, compreso il triplo twist. Nell’occasione, si è optato per una scelta conservativa non rischiando il triplo toeloop in parallelo, ma proprio la crescita sui salti side by side rappresenterà la chiave di volta per effettuare un ulteriore passo in avanti.

Nella prossima stagione, l’Italia potrà schierare due coppie nella rassegna iridata juniores.


CLASSIFICA FINALE

1) CZE - Anna DUSKOVA / Martin BIDAR    
181.82 (1|1) JWR
2) RUS - Anastasia MISHINA / Vladislav MIRZOEV    
172.60 (2|2) PB
3) RUS - Ekaterina BORISOVA / Dmitry SOPOT    
169.00 (4|3)
4) UKR- Renata OGANESIAN / Mark BARDEI
155.08 (3|4) PB
5) USA - Chelsea LIU / Brian JOHNSON    
147.73 (5|5) PB
6) ITA - Bianca MANACORDA / Niccolo MACII    
141.76 (7|6) PB
7) CAN - Justine BRASSEUR / Mathieu OSTIGUY    
138.67 (9|8)
8) CAN - Bryn HOFFMAN / Bryce CHUDAK    
138.12 (6|10)
9) USA - Lindsay WEINSTEIN / Jacob SIMON    
137.58 (8|8)
10) USA - Joy WEINBERG / Maximiliano FERNANDEZ    
135.71 (10|9)
11) RUS - Anastasia GUBANOVA / Alexei SINTSOV    
123.90 (11|11)
12) GBR - Chloe CURTIN / Steven ADCOCK    
112.68 (12|13) PB
13) CHN - Yumeng GAO / Bowen LI    
112.56 (14|12)
14) KAZ -  Ekaterina KHOKHLOVA / Abish BAYTKANOV    
95.31 (15|14) PB
WD) CAN - Hope MCLEAN / Trennt MICHAUD
(13| - )

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social