Questo sito contribuisce alla audience de

Italia sette bellezze ai Mondiali in Patagonia con doppio oro tra le Under 20. E Laura Dahlmeier è 27esima all'esordio

Italia sette bellezze ai Mondiali in Patagonia con doppio oro tra le Under 20. E Laura Dahlmeier è 27esima all'esordio
Info foto

FIDAL

Eventicorsa in montagna

Italia sette bellezze ai Mondiali in Patagonia con doppio oro tra le Under 20. E Laura Dahlmeier è 27esima all'esordio

La rassegna iridata di corsa in montagna, andata in scena a Villa La Angostura, ha visto gli azzurri grandi protagonisti.

La nazionale italiana si è presa la bellezza di 7 medaglie nei campionati mondiali in terra argentina, nel cuore della Patagonia più selvaggia.

E' arrivata una doppia medaglia d'oro nella categoria Under 20, con la trentina Angela Mattevi, originaria di Segonzano (Val di Cembra), che ha battuto tutte nella prova individuale e trascinato le compagne per conquistare il titolo a squadre, condiviso con Giovanna Selva (settima), Anna Arnaudo (nona) ed Elisa Pastorelli (19esima).

E' arrivato il bronzo a squadre, sempre tra gli U20, ma a livello maschile con Marco Zoldan, Luca Merli, Massimiliamo Berti e Giacomo Bruni, oltre all'argento per il comasco Francesco Puppi (iridato nel 2017 a Premana) nella prova senior sui 41,5 km, con il bronzo a squadre assieme al varesino Gabriele Bacchion (ottavo), il veneto Luca Cagnati (17esimo), il bresciano campione uscente Alessandro Rambaldini (24esimo) e il comasco Fabio Ruga (25esimo).

Infine l'argento, sempre tra i senior ma sui 14,7 km, per Cesare Maestri, e un'altra medaglia di bronzo a squadre, in una due giorni di gare iridate che ha segnato l'esordio a questi livelli anche di una stella come Laura Dahlmeier che, abbandonato l'agonismo nel mondo del biathlon al termine della scorsa stagione, si è immersa in altre mille attività, dall'enorme passione per l'alpinismo sino appunto alla corsa in montagna. Per la fuoriclasse tedesca, 27esimo posto nel “lungo”, con un tempo finale di 4h20'57”, staccata di 31 minuti dalla vincitrice, la rumena Cristina Simion.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
159
Consensi sui social