Questo sito contribuisce alla audience de

Gianluca Rulfi vince il premio di allenatore piemontese del 2020: la cerimonia a Sestriere

Foto di Redazione
Info foto

FISI AOC

Piemontepremiazioni

Gianluca Rulfi vince il premio di allenatore piemontese del 2020: la cerimonia a Sestriere

Onorificenza per il direttore tecnico della nazionale femminile, come Stefano Dalmasso tra gli skiman e un premio speciale per Gianni Poncet.

Sono il frabosano Gianluca Rulfi e il limonese Stefano Dalmasso i vincitori dei premi per il miglior allenatore e il miglior skiman tra i piemontesi protagonisti in Coppa del Mondo, titoli indicati dallo Sci Club GIS-Giornalisti Italiani Sciatori per assegnare i riconoscimenti istituiti dal Gruppo Montagnedoc nel corso della cerimonia che si è tenuta sabato 29 agosto nella ex sede dell'ufficio del turismo di Sestriere.

Gianluca Rulfi, attuale direttore tecnico e allenatore responsabile delle squadre nazionali femminili italiane, è uno degli artefici dei successi dello sci italiano di vertice perlomeno negli ultimi quindici anni, avendo seguito come allenatore praticamente tutti gli azzurri di vertice. Rulfi ha accompagnato nella loro crescita tecnica e agonistica gli specialisti italiani delle discipline veloci come Christof Innerhofer, Peter Fill e Dominik Paris, poi ha lavorato con la squadra nazionale femminile con l'incarico di allenatore responsabile del gruppo delle polivalenti di Coppa del Mondo, che comprendeva Sofia Goggia, Nadia Fanchini, Elena Curtoni, Federica Brignone e la cuneese Marta Bassino.

Nel frattempo Rulfi è diventato direttore tecnico di tutte le squadre femminili e, dopo le medaglie olimpiche di Goggia e Brignone nel 2018, ha portato la campionessa valdostana alla conquista della Coppa del Mondo generale e Marta Bassino alla sua prima affermazione nel Circo Bianco.

Stefano Dalmasso ha un'esperienza più che trentennale nella preparazione degli sci, avendo iniziato con la squadra nazionale italiana femminile. Tra le atlete e gli atleti a cui ha preparato gli attrezzi vi sono Denise Karbon, la spagnola Carolina Ruiz Castillo, la campionessa olimpica elvetica Dominique Gisin, gli slalomisti francesi Jean Baptiste Grange e Clément Noel. Il progetto e il premio Allenatori hanno l'obiettivo di mantenere alto l'interesse sul tema della montagna e sulle molteplici potenzialità del suo territorio, con la volontà di valorizzarne le eccellenze.

Il premio speciale intitolato a Valerio Arri, medaglia olimpica per l'Italia alle Olimpiadi di Anversa del 1920, è stato assegnato quest'anno a Gianni Poncet, direttore della Scuola Nazionale Sci di Sestriere, presidente dell'AMSAO e in passato competition manager delle Olimpiadi Invernali Torino 2006 per lo sci alpino.

La consegna dei riconoscimenti è stata preceduta da un convegno che ha affrontato in diversi tavoli di lavoro il rapporto tra scuola e sport, toccando temi quali la didattica in presenza e il distanziamento sociale, i progetti educativi che costruiscono sinergie tra mondo scolastico e sport, l'orientamento e la valorizzazione delle attitudini, le strategie e i modelli di riferimento per la motivazione degli studenti. Oltre a personalità del mondo politico, al convegno erano presenti il Vice-Presidente della FISI Pietro Marocco, il Consigliere segretario del Comitato Alpi Occidentali Lorenzo Vettore e il Presidente del Comitato provinciale torinese Diego Chiavegato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
52
Consensi sui social

Approfondimenti

Sestriere
Sestriere COMPRENSORIO

Sestriere

Sestriere Sauze d'Oulx Sansicario Cesana Claviere Montgenèvre