Martedì 12 Novembre, 9:01
Utenti online: 30
Fabio Poncemi
Fabio Poncemi
Giornalista

foto di 2019 Getty Images

Lisa Vittozzi si confessa all'Ibu: "In campo femminile è difficile dominare, ma vorrei fare come Martin Fourcade..."

Lisa Vittozzi è argento nell'individuale dei mondiali di Oestersund dietro alla svedese Oeberg!

Un'intervista molto interessante, quella rilasciata da una delle grandi favorite per la prossima Coppa del Mondo di biathlon.

Lisa Vittozzi parte, assieme a Dorothea Wierer, in prima fila nella caccia alla sfera di cristallo, sfuggita lo scorso anno alla sappadina solo nelle finali di Oslo-Holmenkollen in favore della compagna di squadra.

Un ricordo amaro che la stella azzurra non ha ancora mandato giù, come ha confessato ai microfoni di Giulio Gasparin dell'Ibu in “Women on the rise”: “La scorsa stagione è stata buona, ma ho lavorato per alzare il mio livello visto che ho pagato nel finale”, ha detto Lisa che ha aggiunto come l'attitudine mentale sia fondamentale per mantenere uno standard elevato per tanti mesi. “L'inverno è lungo, ci sono giorni buoni e altri meno, l'importante è pensare sempre che il giorno dopo sarà migliore”.

Il secondo posto nella Coppa del Mondo 2018/19, condito dalla doppia medaglia mondiale a Ostersund (argento nell'individuale, bronzo nella staffetta mista), è stato seguito da un'estate ideale tra preparazione e gare sugli skiroll che hanno visto una Vittozzi davvero pimpante. “Sarà l'anno dei Mondiali di Anterselva, è vero, ma io penso sia fondamentale essere costanti per tutta la stagione, il focus non sarà solo su febbraio”, ha chiarito la 24enne che, in chiusura, non si è nascosta sugli obiettivi a medio-lungo termine.

“In campo femminile è difficile dominare, ma vorrei fare come Martin (Fourcade, ndr) e vincere molte Coppe del Mondo generali”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA