Martedì 21 Maggio, 3:04
Utenti online: 201
Alessandro Bergomi
Alessandro Bergomi
Redazione Sport

Biathlon: la Russia fa il bis nella Staffetta Maschile di Oberhof

Biathlon: la Russia fa il bis nella Staffetta Maschile di Oberhof

A poche ore dalla vittoria nella Staffetta Femminile i russi hanno dominato la prova maschile, precedendo sul traguardo la Francia 2a e l'Austria 3a. 

Nella frazione iniziale la Germania è andata subito in fuga grazie a un incontenibile Erik Lesser (0+1), che ha deciso di forzare il passo sugli sci sin dalla seconda tornata, mettendo in crisi diversi avversari. Il tedesco, uscito dal poligono con un margine di 7” sugli inseguitori, poco prima del cambio è stato raggiunto da un terzetto composto da Antonin Guigonnat (Francia), Ondrej Moravec (Rep. Ceca) e Maxim Tsvetkov (Russia). Questi quattro sono transitati con 15” sul norvegese Vetle Sjåstad Christiansen, mentre l’Italia con Thomas Bormolini (0+3) è passata 7a con un minuto di ritardo.

Quanto di buono fatto da Lesser è stato poi vanificato da Simon Schempp, in difficoltà sia nella serie a terra che in quella in piedi. Nel gruppetto di testa a fare la differenza è stato il russo Evgeniy Garanichev che con lo “zero” al poligono ha fatto il vuoto, rifilando oltre 30” al norvegese Lars Helge Birkeland e quasi 40” al francese Simon Desthieux, costretto a imboccare l’anello di penalità al termine della sessione in piedi. Lukas Hofer, nonostante le quattro ricariche utilizzate ha rimontato una posizione, consegnando il testimone a Montello in 6a piazza a 1’10” dalla testa, ma a una manciata di secondi dalla 4a piazza. La Germania è scivolata invece all’11° posto a oltre due minuti dalla Russia.   

In terza frazione l’mvp è stato indubbiamente Dmitry Malyshko, che con sole due ricariche utilizzate tra prima e seconda serie, ha incrementato il vantaggio a 1’11”. In seconda piazza si è portata la Francia. Quentin Fillon Maillet, dopo un pessimo poligono a terra, si è riscattato in piedi e ha scavalcato il norvegese Erlend Bjøntegaard. Buona prova per Giuseppe Montello, competitivo nel fondo e bravo a limitare gli errori al poligono, dove ha mancato tre bersagli. L’azzurro ha mantenuto la sesta piazza, transitando con poco più di due minuti di distacco dalla Russia ma a meno di 30” dalla zona podio.

Alexander Loginov, schierato in ultima frazione, con un buon ritmo sugli sci è riuscito a tenere a distanza di sicurezza Martin Fourcade e, nonostante quattro bersagli mancati, ha mantenuto saldamente la prima posizione. Alle sue spalle il transalpino ha disputato un’ottima prova, trovando lo “zero” al tiro e chiudendo a un minuto dalla Russia. Terza piazza invece per l’Austria, in gara con Tobias Eberhard, Simon Eder, Dominik Landertinger e Julian Eberhard. Quest’ultimo ha raccolto il testimone in 4a piazza ma con una frazione solida è riuscito a scavalcare il norvegese Henrik L’Abee-Lund, 7° alla fine.

E’ finita ai piedi del podio la sorprendente Repubblica Ceca. Nel finale Tomas Krupcik è riuscito a mettersi alle spalle lo svedese Sebastian Samuelsson 5° e Dominik Windisch 6°. L’azzurro, con una buona prima parte di frazione ha provato ad avvicinarsi al podio ma ha poi dovuto utilizzare tre ricariche nella serie in piedi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA