Martedì 16 Luglio, 18:45
Utenti online: 563
Alessandro Bergomi
Alessandro Bergomi
Redazione Sport

foto di 2019 Getty Images

Biathlon: Johannes Bø trascina la Norvegia alla vittoria nella Staffetta di Ruhpolding

Biathlon: Johannes Bø trascina la Norvegia alla vittoria nella Staffetta di Ruhpolding

Con un'azione nell'ultimo giro il norvegese ha preceduto sul traguardo il tedesco Benedikt Doll. Terza posizione per la Francia che in volata ha avuto la meglio sull'Austria.

La prima frazione è stata molto equilibrata, nessun atleta è riuscito a fare la differenza sugli sci e il poligono non ha fatto selezione. Al cambio è transitata al comando l’Ucraina con Artem Pryma, davanti a Francia, Svezia, Norvegia, Repubblica Ceca, Germania e Russia, tutte racchiuse in 6”. Tra le nazioni di vertice ha accusato ritardo solo l’Austria, che con Felix Leitner (0+3) ha pagato 30”. Giornata da dimenticare invece per Thomas Bormolini (2+5), che ha chiuso la propria prova in 23a posizione a 1’30” dalla testa, dopo aver percorso due giri di penalità.

Il norvegese Vetle Sjåstad Christiansen ha ricevuto il cambio da Lars Helge Birkeland e con un poligono a terra rapido e preciso si è portato al comando delle operazioni, con 10” di vantaggio sul russo Evegniy Garanichev e Martin Fourcade. Quest’ultimo, dopo aver utilizzato una ricarica nella prima serie, in piedi è stato perfetto e ha raggiunto Christiansen. Nella tornata finale però il norvegese ha forzato il ritmo e ha staccato il fuoriclasse transalpino di 6”. Alle loro spalle sono passate la Svezia, staccata di 24” dalla vetta e a 30” un gruppone comprendente anche Russia, Germania e Austria. Buona prova di Lukas Hofer che ha rimontato fino alla 16a piazza, facendo registrare il miglior tempo di frazione, nonostante le tre ricariche utilizzate.

In terza frazione per la Norvegia è entrato in azione Tarjei , che dopo un’ottima prima parte nella quale ha portato il proprio vantaggio fino a 30”, ha commesso due errori nella serie in piedi. Si sono quindi avvicinati il tedesco Arnd Peiffer e l’austriaco Dominik Landertinger, usciti dal poligono con 10” da recuperare e transitati al cambio in compagnia del norvegese. In quarta posizione è transitata invece la Svezia con Ponsiluoma, mentre la Francia è scivolata in sesta piazza a 30”. Giuseppe Montello con una ricarica a terra e un poligono perfetto in piedi ha rimontato fino alla 10a posizione.

Johannes Thingnes Bø, Julian Eberhard e Benedikt Doll nella frazione conclusiva hanno duellato per la vittoria. Nella prima serie il norvegese ha trovato lo “zero”, portandosi in testa con 4” di margine sul tedesco. In piedi  ha sparato velocemente ma ha commesso tre errori, a cui ha rimediato con le ricariche, Doll invece ha mancato un bersaglio e i due sono usciti dalla piazzola appaiati. Nel tratto più impegnativo del tracciato il norvegese ha sferrato l’attacco, lasciando sul posto il rivale, che si è dovuto accontentare della piazza d’onore.

Dietro, dopo un'ottima frazione, Simon Desthieux ha portato la Francia sul gradino più basso del podio, battendo in volata l'austriaco Julian Eberhard. Quinta posizione invece per la Russia che ha preceduto la Svezia 6a, l'Ucraina 7a e la Repubblica Ceca 8a. Ha chiuso invece in 9a piazza Dominik Windisch, autore di una buona frazione nella quale ha utilizzato una sola ricarica. 

Domani alle 14:30 il via della Staffetta Femminile, vi aggiorneremo sulle scelte di formazione dello staff azzurro. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA