Domenica 21 Aprile, 5:01
Utenti online: 150
Alessandro Bergomi
Alessandro Bergomi
Redazione Sport

foto di 2019 Getty Images

Biathlon: Johannes Bų mostruoso nella Short Individual di Canmore

Biathlon: Johannes Bų mostruoso nella Short Individual di Canmore

Con una prova perfetta, nella quale è stato nettamente il migliore sia sugli sci che al poligono, il norvegese ha annichilito gli avversari.

Come preannunciato nei giorni scorsi, le temperature glaciali hanno costretto l’Ibu ad accorciare la gara da 20 km a 15 km, con penalità ridotta a 45”. Oggi il clima ha concesso una leggera tregua ad atleti e organizzazione, e così il programma si è svolto regolarmente. Per i prossimi giorni ci potrebbero essere tuttavia ulteriori cambiamenti.

Johannes Bø con il pettorale cinque è partito subito a tutta, entrando al primo poligono con larghissimo margine nei confronti della concorrenza. Nel secondo giro il cannibale norge ha tenuto un ritmo insostenibile per tutti e nella serie in piedi ha deciso di dare una lezione di tiro agli avversari, trovando lo “zero” con rapidità disarmante. Dopo aver passeggiato nella terza e quarta tornata, non ha poi avuto problemi a coprire con precisione i restanti dieci bersagli.  Per il leader della classifica generale è arrivato quindi il 34° successo in carriera, il 12° stagionale. Le vittorie nel format sono invece tre.

Dietro, la gara degli "umani" è stata vinta da un altro norvegese, Vetle Sjåstad Christiansen, che dopo aver commesso un errore in apertura, nella terza tornata si è incollato alle code del connazionale, con il quale ha poi fatto gara parallela. Nell'ultima serie ha mancato un altro bersaglio, chiudendo con un distacco di 2'10" dal compagno di squadra, un abisso

Alexander Loginov, con una buona seconda parte di gara, ha conquistato il gradino più basso del podio. Il russo, due volte impreciso nelle prime due serie, è stato poi perfetto sui dieci bersagli finali, chiudendo 3° a 2'41" dal vincitore e precedendo Lars Helge Birkeland (4°) di una decina di secondi.

Ottima prova tra gli azzurri per Dominik Windisch, in lotta per il podio fino all'ultima serie, nella quale ha commesso un errore. L'azzurro sul traguardo è finito , appena davanti a Simon Eder 6°, Simon Fourcade 7° e Erik Lesser 8°. Non ha invece preso il via Martin Fourcade. Hanno centrato la top 10 anche i sorprendenti Peppe Femling 9° e Christian Gow 10°.

Sono finiti invece appena fuori dai primi venti Lukas Hofer e Thomas Bormolini, rispettivamente 21° e 22°. L'altoatesino ha commesso due errori nella prima serie, ma si è riscattato nei restanti tre poligoni. Il livignasco ha chiuso con una penalità ma soprattutto è migliorato nella distribuzione dello sforzo. Non ha centrato la zona punti Thierry Chenal 50°.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Individuale maschile Canmore (CAN)
PODIO

Nation: NOR
Status: ACT

Nation: NOR
Status: ACT

Nation: RUS
Status: ACT