Questo sito contribuisce alla audience de

Poker Norvegia nella Staffetta Femminile, Italia nona

Poker Norvegia nella Staffetta Femminile, Italia nona
BiathlonCoppa del Mondo

Poker Norvegia nella Staffetta Femminile, Italia nona

La staffetta femminile norvegese composta da Solemdal, Tandrevold, Roeiseland e Tiril Eckhoff porta, a Oberhof, a quattro la striscia vincente nel format di gara. 

Nella prima meta della gara Solemdal e Tandrevold limitano al di sotto del minuto, con tre ricariche a testa, il distacco dalla testa della gara, a sorpresa, in capo a Elisa e Selina Gasparin che dovendo ricorrere a una sola ricarica riescono a doppiare la boa di metà gara con 27 secondi sulla Finlandia che, con Eder e Makarainen, ha già schierato le sue corazzate. Francia e Svezia sono a una quarantina di secondi dalla vetta.

Aita Gasparin getta via l'occasione per una vittoria storica nella sessione in piedi dove un giro di penalità fa scovolare le rossocrociate fuori dalla zona podio; ne approfittano Aymonier (0+2), Brorsson (0+1) e Roeiseland (0+2) che, complice un problema della francese nell'ultimo giro, si ritrovano appaiate al cambio; la gara si decide in ultima frazione tra Tiril Eckhoff, Justine Braisaz e Hanna Oeberg. La sessione a terra non dipana la matassa e tutto si gioca all'ultimo poligono dove Tiril Eckhoff controlla la situazione e deve effettuare una sola ricarica avvantaggiandosi su Hanna Oeberg, due ricariche per lei, e una Braisaz lenta al tiro che perde, a parità di errori, il contatto dalla svedese.

Sul traguardo la Norvegia (0+11) precede di 21.1 la Svezia (0+10) e di 33.1 la Francia (0+12). Denise Herrmann (0+2) fa risalire la Germania (1+11) fino alla quarta posizione mentre Lena Haecki (0+4) porta la Svizzera al quinto posto.

Con il nono posto l'Italia incassa il miglior piazzamento della stagione nella staffetta femminile; Lisa Vittozzi (0+2) si conferma grande specialista delle frazioni di lancio concedendo meno di un secondo a Julia Simon ma staccando di una decina di secondi il resto del gruppo. Sono pesantissimi i due giri di penalità accusati in un ventoso poligono in piedi da Dorothea Wierer (2+4), limita i danni Federica Sanfilippo (1+3) per chiudere con l'ottimo esordio di Michela Carrara (0+2). 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
31
Consensi sui social

Staffetta Femminile

Coppa del Mondo

Poker Norvegia nella Staffetta Femminile, Italia nona

Sabato 11 Gennaio 2020