Sabato 17 Agosto, 13:21
Utenti online: 978
Fabio Poncemi
Fabio Poncemi
Redazione Sport

foto di City Biathlon

Dorothea Wierer ha gareggiato a Wiesbaden in condizioni... critiche: "Atmosfera super, sogno un evento così in Italia"

Dorothea Wierer ha gareggiato a Wiesbaden in condizioni... critiche: 'Atmosfera super, sogno un evento così in Italia'

Una valigia persa in aeroporto alla vigilia ed ecco che l'iridata ha dovuto "arrangiarsi".

Il City Biathlon che ha segnato il secondo appuntamento stagionale per Dorothea Wierer e Lisa Vittozzi, salite entrambe sul podio a Wiesbaden, rispettivamente sul terzo e sul primo gradino del podio, è stato vissuto con qualche apprensione di troppo per la campionessa altoatesina.

Cos'è successo? Partita sabato per il nord della Germania, “Doro” si è ritrovata senza il proprio bagaglio una volta atterrata a Francoforte; la vincitrice della Coppa del Mondo 2018/19 ha dovuto così gareggiare con una carabina prestata da uno sci club e con scarpe di due numeri più grandi rispetto alla misura ideale. “L'atmosfera è splendida in un evento di questo tipo – ha raccontato Wierer al parterre – Sarebbe davvero bello avere qualcosa del genere in Italia, speriamo che il Mondiale di Anterselva faccia da traino. Sinora la preparazione si è svolta al meglio, sto bene e avere già i primi confronti con alcune colleghe è utile”.

A Wiesbaden non ha invece preso il via Marte Olsbu Roeiseland, prevista tra le otto protagoniste e costretta al forfait proprio a poche ore dall'evento a causa di un'indisposizione. Per la norvegese già vincitrice al Blink, a quanto pare nulla di preoccupante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA