Sabato 17 Novembre, 5:17
Utenti online: 216
Francesco Paone
Francesco Paone

foto di Getty Images

Christoph Stephan annuncia il ritiro dall'attivitą agonistica

Christoph Stephan annuncia il ritiro dall'attivitą agonistica

È arrivato il primo ritiro di un biathleta di un certo peso nella primavera 2015. Infatti nella giornata di ieri Christoph Stephan ha annunciato la fine della propria carriera agonistica.

Queste le parole del ventinovenne, riportate dal comunicato della DSV: "Ho vissuto molti anni meravigliosi nel biathlon. Devo dire grazie soprattutto a Mark Kirchner e allo staff di Oberhof per essermi allenato con loro per 12 anni. Mi sono sempre trovato bene e mi hanno dato tutto il supporto necessario. Ora però è giunto il momento di iniziare una nuova avventura professionale al di fuori dello sport agonistico".

Stephan aveva suscitato grandi speranze a livello giovanile, tanto da esordire in Coppa del Mondo nel marzo 2006 quando il team tedesco maschile viveva un periodo di splendore. Nell'inverno successivo vinse 2 ori iridati junior e bussò alle porte della top ten nel massimo circuito. In Germania ci fu chi lo definì l'erede di Sven Fischer, che in quel 2007 aveva appeso gli sci al chiodo, ma alle premesse non ha fatto seguito una carriera remunerativa come ci si poteva immaginare.

I primi anni da senior hanno infatti visto molti bassi e pochi alti. I picchi però sono stati notevoli poiché nel 2009 sono arrivati una vittoria in Coppa del Mondo (mass start di Anterselva) e la medaglia d'argento nell'individuale dei Mondiali di Pyeong Chang. Nell'inverno successivo un nuovo podio (terzo nella sprint di Anterselva), ma in generale i piazzamenti nella top ten nell'arco di una singola stagione si sono sempre contati sulle dita di una mano.

Dal 2011 sono poi sopraggiunti ripetuti problemi di salute che hanno minato il fisico di Stephan, riuscito quantomeno a realizzare un "colpo di coda" per guadagnarsi la convocazione per i Giochi olimpici di Sochi, i secondi della sua carriera. Nell'inverno appena concluso l'atleta della Turingia si è rivelato competitivo solo a livello cadetto e alla fine ha alzato bandiera bianca a causa di una tendinite ormai cronica.

"Chiudo questo capitolo con sentimenti positivi e tanti bei ricordi. Sono al tempo stesso entusiasta delle nuove sfide che si pongono di fronte a me" ha detto Christoph, il quale ora dovrebbe intraprendere una carriera nella polizia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA